Torna MixPisa con un evento dedicato a Pisa Città della Salute

PISAPisa Città della Salute ha radici in decenni di attività grazie a grandi clinici e a centri di eccellenza che hanno sempre richiamato pazienti da tutta Italia. Basta qualche nome: Cassano, Mosca, Pinchera, Rizzo. Un ruolo tradizionale di Città della Salute che oggi la Sanità pisana mantiene e amplifica grazie a visioni ambiziose attuate con strategie lungimiranti.

Dal settore pubblico, il “nuovo ospedale” a Cisanello, al settore privato, con la Casa di Cura San Rossore, passando da centri di ricerca e assistenza a rilevanza nazionale e internazionale quali la Fondazione Stella Maris, la Fondazione Gabriele Monasterio e i Bagni di Pisa, interagendo con infrastrutture, mobilità, tecnologia, i progetti sono divenuti realtà.

Una realtà che mette al centro la persona e si fa volano per lo sviluppo.

L’appuntamento in programma mercoledì 26 maggio alle 17.30 in diretta streaming sul sito www.mixpisa.it e sulla pagina Facebook di MixPisa. Si parlerà di Pisa delineata come Città della Salute ovvero le visioni e le strategie che hanno portato e porteranno Pisa ad eccellere in ambito sanitario ed essere una città salutare. 

Sarà ancora la città della torre pendente ad ospitare questo appuntamento con il futuro, organizzato con il supporto di Montacchiello, Banca Popolare di Lajatico, Open Fiber, Pisa Carburanti, Mediolanum Private Banking Pisa, Unipol Sai Assicurazioni e Devitalia.

Gli Ospiti di MixPisa 2021 

La tavola rotonda, moderata dal giornalista Tommaso Strambi (Rotary Club Pisa) e animata dalle “pillole” di Giuliano Maffei (Presidente Fondazione Stella Maris) e Marco Torre (Direttore Fondazione Gabriele Monasterio), vedrà tra i protagonisti: Giuseppe Turchetti, Scuola Superiore Sant’Anna, Silvia Briani, Direttore Generale AOUP, Andrea Madonna, Presidente Casa di Cura Privata San Rossore, Simone Bonannini, Open Fiber, Massimo Dringoli, Assessore Urbanistica Comune di Pisa, Simone Bezzini, Assessore Diritto alla Salute e Sanità Regione Toscana.

Ancora una volta “visioni e visionari a confronto su formazione, economia, società e nuova socialità – osservano i presidenti dei Rotary Club Pisa, Galilei e Pacinotti, Sandro SgalippaSavino Sardella e Massimo Lupetti -. Un’occasione di confronto sul futuro. Un futuro da scrivere per governare il cambiamento e non esserne travolti”. 

By