Tornano i dinosauri sabato 10 ottobre al Museo della Storia Naturale

CALCI – Sono tornati i dinosauri, le colossali creature che dominarono la terra milioni di anni fa, sono tornati. E sono proprio qui, a Pisa. È un film? No, è realtà. È la nuova mostra temporanea del Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa (Calci).

Sarà inaugurata il 10 ottobre alle ore 17:00, con un eccezionale ritorno: il professor Walter Landini, ex direttore, terrà un’imperdibile conferenza introduttiva dal titolo “I dinosauri della Patagonia”. Non preoccupatevi, comunque, se non potete essere presenti al taglio del nastro: la mostra resterà esposta nelle sale della Certosa per mesi, fino al 31 agosto 2016.

Dopo “Abissi, terra aliena” e “Squali, predatori perfetti”, la Naturaliter espone ora presso il nostro Museo “Terra dei giganti”. Riproduzioni a grandezza naturale vi consentiranno di trovarvi dinanzi a queste creature in tutta la loro stupefacente maestosità. Proprio come nel film Jurassic Park: ma non abbiate paura, i nostri dinosauri sono bene addestrati e non mordono (di solito).

Venite a conoscere il Carnotaurus, temibile predatore sudamericano “cugino” del T-Rex. Scoprite le creature grandi e piccole che hanno abitato il cielo, la terra e i mari durante la storia della vita. Ammirate il colossale cocodrillo Deinosuchus e il cranio dell’incredibile Quetzalcoatlus, che malgrado l’enorme mole riusciva a librarsi nell’aria, tanto da meritare il nome di un dio azteco. Questo, e molto altro ancora, vi aspetta al Museo di Storia Naturale. Come sono nate queste ricostruzioni? Tutto a partire dai fossili; a volte scheletri interi, a volte minuscoli frammenti, a volte solo impronte sopravvissute intatte a milioni di anni. Il lavoro del paleontologo consiste proprio nel “ridare la vita” a questi reperti; ma com’è possibile? Quale magia, o piuttosto quali studi e tecniche, possono riportare indietro nel tempo un pezzo di pietra restituendogli l’aspetto di una creatura in carne ed ossa? “Terra dei giganti” vi mostrerà anche questo, con pannelli e simulazioni adatti ai visitatori di tutte le età.

By