Torri di Bulgarella, approvato in Consiglio Comunale il piano attuativo

PISA – Primo passaggio in Consiglio Comunale per la ripresa dei lavori al cantiere delle Torri di Bulgarella.

Scaduta nel 2017 la convenzione presentata dalla società di Bulgarella nel 2007, oggi il Consiglio ha approvato l’istanza presentata da Edilcentro per il rinnovo del piano attuativo per arrivare al completamento dell’opera. La proposta è stata approvata con i 21 voti favorevoli della maggioranza, un voto contrario del consigliere Auletta, mentre i consiglieri del PD non hanno partecipato al voto.

Di fatto si tratta del primo passo che porta alla firma della nuova convenzione e quindi al rilascio del nuovo permesso a costruire, così da poter dare nuovo avvio al cantiere di via Bargagna, sia per completare il progetto delle Torri che per ultimare le opere di urbanizzazione e quelle a verde previste come opere di miglioria per il quartiere. Gli uffici comunali, su indicazione dell’assessore Massimo Dringoli, hanno lavorato intensamente in questi mesi affinchè la lunga vicenda legata al cantiere delle Torri potesse essere riportata su un piano di completa operatività, nel pieno rispetto delle regole e delle norme che disciplinano questa materia. “Per quanto riguarda la situazione dei pagamenti dovuti al Comune – ha spiegato in Consiglio l’assessore all’urbanistica Dringoli – sulla base della relazione fornita da Sepi, risulta che la società Edilcentro entro il gennaio del 2019 ha assolto a tutti i pagamenti dovuti, non avendo alcuna posizione debitoria nei confronti dell’ente”.

“Fatte tutte le opportune verifiche sia a livello di rispetto delle normative in materia di urbanistica e di edilizia privata che in merito ai pagamenti dovuti – ha concluso Dringoli – a questo punto per l’Amministrazione nulla osta al completamento del piano attuativo. Ora che è stato approvato questo atto, i lavori potranno riprendere e arrivare a compimento. È sicuramente interesse dell’Amministrazione e della città tutta che questo cantiere venga finalmente concluso e siano completate le opere di urbanizzazione e a verde che riqualificheranno tutta l’area.”

By