Toscana Aeroporti. L’assemblea approva il bilancio 2019

PISA – L’Assemblea Ordinaria degli Azionisti di Toscana Aeroporti ha esaminato e approvato, nei termini proposti dal Consiglio di Amministrazione del 12 marzo 2020 e successivamente aggiornato con le informazioni relative agli effetti del COVID-19 in data 21 aprile 2020, il Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2019 e ha preso atto dei dati del Bilancio Consolidato riferito al medesimo esercizio.

Il 2019 si è chiuso per il Sistema Aeroportuale Toscano con 8,3 milioni di passeggeri trasportati (+1,0%).

I ricavi totali consolidati sono stati pari a 130,2 milioni di euro, in flessione dell’1,3% rispetto ai 131,9 milioni di euro del 2018. Tale risultato è conseguente all’aumento dei ricavi operativi (+6,5%) pari a 119,7 milioni di euro (ricavi aviation +3,1%, ricavi non aviation +11,9%, oneri di sviluppo network -5,0%) e alla contestuale diminuzione dei ricavi per servizi di costruzione (-37,9%) e degli altri ricavi e proventi (-64,1%). 

L’EBITDA consolidato, pari a 38,1 milioni di euro, è in aumento di 2,3 milioni di euro (+6,3%). Al netto degli eventi straordinari registrati nel 2018 e nel 2019, l’EBITDA è in crescita del 13,8% rispetto al 2018.

Il Risultato netto di esercizio del Gruppo ha registrato una flessione del 3,1% (14,1 milioni di euro) a seguito dell’introduzione dell’addizionale IRES del 3,5%. Al netto degli eventi straordinari registrati nel 2018 e 2019 nonché dei relativi carichi fiscali, il Risultato netto di esercizio del Gruppo è in aumento di 1,1 milioni (+9,0%).

L’Assemblea degli Azionisti ha inoltre accolto la proposta del Consiglio di Amministrazione dello scorso 31 marzo di non distribuire alcun dividendo accantonando l’utile dell’esercizio 2019, pari ad euro 13.554.635, a riserva legale per Euro 677.732 e a riserva straordinaria per Euro 12.876.903. Tale proposta, adottata dal Consiglio di Amministrazione secondo un approccio prudenziale al fine di tutelare la solidità patrimoniale della Società e del Gruppo Toscana Aeroporti alla luce dell’epidemia Covid-19 ed in discontinuità con la prassi adottata a partire dalla nascita di Toscana Aeroporti (dal 2015 payout sempre pari al 95%), è stata accolta con senso di responsabilità da parte degli Azionisti.

Con l’approvazione del bilancio 2019 si conclude il primo quinquennio di Toscana Aeroporti che, nel periodo in oggetto, ha registrato una crescita media annua dell’EBITDA superiore al 10%, un incremento medio annuo dell’utile netto del 13,6% e un aumento di oltre 1 milione di passeggeri rispetto al 2015.

“I positivi risultati di bilancio approvati oggi dagli azionisti confermano la capacità dell’azienda di generare valore e redditività con continuità e ci permettono di affrontare il difficile contesto di mercato del settore aeroportuale in seguito all’emergenza Covid-19”, ha dichiarato Marco Carrai, Presidente di Toscana Aeroporti. “In questo contesto – ha aggiunto Carrai – esprimo profondo apprezzamento per il senso di responsabilità mostrato dagli Azionisti che hanno accolto le indicazioni del Consiglio di Amministrazione in materia di dividendi, rafforzando ulteriormente la solidità patrimoniale di Toscana Aeroporti. Tengo inoltre in particolar modo a ringraziare le donne e gli uomini del Gruppo che saranno l’elemento chiave per affrontare le grandi sfide che ci aspettano nei prossimi mesi: stiamo pianificando la decisiva fase della ripartenza del settore mettendo a punto sistemi di screening “COVID-safe” a tutela della sicurezza di dipendenti, passeggeri e del sistema aeroportuale nel suo complesso”.

By