Toscana Aeroporti. Primi nove mesi record con 6,5 milioni di passeggeri

PISA – Primi nove mesi record per il Sistema Aeroportuale Toscano con 6,5 milioni di passeggeri (+3,3%) e per i due scali di Pisa (+3,6%) e Firenze (+2,7%)

 

Risultati consolidati dei primi nove mesi del 2018:

Ricavi totali: 101,2 milioni di euro, in aumento del 10,5% rispetto allo stesso periodo del 2017.

Ricavi operativi: 86,5 milioni di euro, +4,8% rispetto ai primi nove mesi del 2017.

EBITDA: 30,1 milioni di euro, +22% rispetto ai 24,7 milioni di euro dello stesso periodo del 2017. L’incidenza sui ricavi operativi passa dal 29,9% al 34,9%. Al netto dei maggiori proventi straordinari registrati nei primi nove mesi del 2018, l’EBITDA adjusted 2 ammonta a 26,2 milioni di euro (+6,2%).

Utile netto di periodo: 13,0 milioni di euro, in crescita del 24,5% rispetto ai 10,4 milioni di euro dei primi nove mesi del 2017. Al netto dei suddetti proventi straordinari, il Risultato netto di periodo del Gruppo adjusted3 è pari a 10,3 milioni di euro rispetto ai 10,4 milioni di euro del 30 settembre 2017.

Indebitamento finanziario netto: 36,9 milioni di euro rispetto ai 28,5 milioni di euro del 31 dicembre 2017 e ai 28,9 milioni di euro al 30 settembre 2017. Rapporto Debt/Equity pari a 0,32.

 “Risultati di traffico record nei primi 9 mesi dell’anno per il sistema aeroportuale toscano nonostante l’elevato numero di cancellazioni e dirottamenti registrati presso l’aeroporto di Firenze, senza i quali il tasso di crescita dei passeggeri sarebbe cresciuto del 4,8% anziché del 3,3%. Per rispetto in primis verso i passeggeri che subiscono i disagi e per il prestigio che vantano Firenze e la Toscana nel mondo, auspichiamo che l’iter normativo in corso possa concludersi positivamente al più presto al fine di poter dare il via ai non più procrastinabili lavori di potenziamento dell’aeroporto di Firenze”, ha affermato il Presidente di Toscana Aeroporti Marco Carrai.

By