Toscana Aeroporti, nuovo record di traffico passeggeri

PISA – Il Consiglio di Amministrazione di Toscana Aeroporti S.p.A. (“Toscana Aeroporti”, “Società”, “TA”) – società quotata sul Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana S.p.A. che gestisce gli aeroporti di Firenze e di Pisa – riunitosi in data odierna, ha esaminato e approvato il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2019.

Nuovi record di traffico per l’Aeroporto di Pisa (894 mila passeggeri, +1,7%) e per l’Aeroporto di Firenze (529 mila passeggeri, +1,5%).

Ricavi operativi in aumento del 6,8%, si attestano a 21,6 milioni di euro.

EBITDA pari a 2,9 milioni di euro, in diminuzione del 53,1%. Al netto del provento straordinario registrato nel primo trimestre 2018 (3,9 milioni di euro), l’EBITDA cresce del 24,8%.

Risultato netto di periodo del Gruppo negativo per 816 mila euro rispetto al valore positivo di 1,8 milioni di euro del primo trimestre 2018. Al netto del provento straordinario registrato nel primo trimestre 2018 e del relativo carico fiscale, il Risultato netto di periodo è in miglioramento del 7,1%.

“Continua il percorso di crescita di Toscana Aeroporti che nel primo trimestre 2019 segna nuovi record di traffico passeggeri per entrambi gli scali di Pisa e Firenze. L’apertura di nuove rotte, come quella per Casablanca, e l’arrivo di nuove compagnie, come SAS sull’aeroporto di Firenze, unite a un incremento dei ricavi sia Aviation sia Non Aviation, testimoniano l’eccellente lavoro portato avanti dal management della società”, afferma il Presidente di Toscana Aeroporti Marco Carrai.

By