Toscana Travel Bond, un aiuto concreto per sostenere le imprese del turismo

PISA – “Il divampare ed il persistere della pandemia da Covid-19 rischia di mettere in ginocchio migliaia di imprese del settore turistico e dell’indotto, che si trovano ad affrontare una crisi senza precedenti. Il ritorno alla “normalità” previsto per la stagione 2021 è un obiettivo troppo lontano per tante aziende: occorre rimettere subito in moto la macchina del turismo e per farlo occorrono incentivi veri”. La proposta di Federico Eligi, capolista di Italia Viva +Europa alle prossime elezioni regionali, è di investire parte delle risorse regionali provenienti dai fondi europei per realizzare dei voucher, i “Toscana Travel Bond”, da distribuire ai turisti che pernottano in una struttura ricettiva: buoni da spendere in tutte le attività commerciali, musei e pubblici esercizi dei comuni toscani o per l’uso dei mezzi del trasporto pubblico.

«Un turista che pernotta in una struttura ricettiva utilizza il trasporto pubblico, mangia in un ristorante, entra in un bar, visita un’attrazione e talvolta fa anche qualche acquisto – sottolinea Eligi -. Con un incentivo, aumenterebbe il suo potere d’acquisto generando un nuovo flusso economico che potrebbe essere determinante per aiutare migliaia di imprese a resistere alla crisi». La proposta prevede la stampa di voucher nominativi in base al costo del soggiorno (ad esempio il 50% della spesa fino ad un massimo di 50 euro) da distribuire ai turisti al loro arrivo in una struttura ricettiva. Il buono potrà essere utilizzato per prenotare una notte aggiuntiva nella stessa struttura o speso per acquisti in attività commerciali e nei pubblici esercizi (dai ristoranti ai bar, dalle pasticcerie alle pizzerie), per trascorrere una giornata negli stabilimenti balneari o per visite guidate in musei e luoghi d’arte, storici e culturali. La proposta prevede inoltre la creazione di un brand e una massiccia campagna pubblicitaria e comunicativa per attrarre presenze nei singoli territori. «Per sostenere e promuovere il settore turistico è necessario sviluppare anche una cabina di regia regionale per un sistema locale di offerta turistica – conclude Eligi – in grado di definire e sviluppare l’integrazione tra gli operatori turistici locali: un insieme di attività e fattori di attrattività capace di proporre un’offerta turistica articolata e integrata».

By