Trapani – Pisa. Oggi (ore 15) al Provinciale nerazzurri tra dubbi e speranze

PISA – Quella di oggi pomeriggio (ore 15) al “Provinciale” contro il Trapani, sarà per il Pisa la prima delle sei finali dove i nerazzurri tenteranno di riagguantare posizioni in classifica per evitare la retrocessione.

di Antonio Tognoli

QUI PISA. Mister Rino Gattuso deve ancora rinunciare allo squalificato Andrea Lisuzzo e a Landre  oltre ai lungodegenti Polverini, Avogadri e Crescenzi. Davanti a Ujkani ci saranno Milanovic e Del Fabro con Golubovic e Longhi che completeranno i quattro difensori. A centrocampo quasi certe le conferme per Verna e Di Tacchio. Gattuso dovrà scegliere il terzo centrocampista: pronti Tabanelli oppure un Mannini versione di esterno destro. Peralta o Varela potrebbero essere impiegati alle spalle di Cani e Masucci.

QUI TRAPANI. Emergenza difesa per la squadra di Mister Calori che deve rinunciare a Pagliarulo squalificato e Kresic suo naturale sostituto, ma potrà contare sul ritorno dell’ex nerazzurro Colombatto e di Coronado che non sono scesi in campo contro la Spal perché squalificati. Trapani che con ogni probabilità scenderà in campo con un 4-3-1-2. Davanti a Pigliacelli spazio a Casasola e Legittimo con Fazio e Rizzato a completare il pacchetto arretrato. Centrocampo a tre con Maracchi, l’ex nerazzurro Colombatto e Barillà. Nizzetto fungerà da tre quartista alle spalle di Coronado e Manconi.

I PROBABILI SCHIERAMENTI

TRAPANI (4-3-1-2): 16 Pigliacelli; 13 Fazio, 32 Casasola, 6 Legittimo, 29 Rizzato; 19 Maracchi, 26 Colombatto, 17 Barillà; 7 Nizzetto; 20 Coronado, 9 Manconi. A disp. 1 Guerrieri, 2 Cason, 3 Daì, 23 Visconti, 5 Rossi, 24 Raffaello, 11 Curiale, 18 Citro, 27 Jallow. All. Alessandro Calori

PISA (4-3-1-2): 1 Ujkani; 24 Golubovic, 15 Del Fabro, 2 Milanovic, 3 Longhi; 7 Mannini, 8 Verna, 6 Di Tacchio; 20 Peralta; 9 Cani, 38 Masucci. A disp. 22 Cardelli, 10 Varela, 11 Manaj, 14 Birindelli S., 18 Angiulli, 19 Lazzari, 28 Gatto. All. Rino Gattuso

ARBITRO: Marco Serra della sezione di Torino (Ass. Stefano Bellutti di Trento e Michele Grossi di Frosinone). Quarto Uomo Andrea Capone di Palermo

By