Trasporti pubblici: dopo due ore di trattativa intesa in Prefettura per la Ctt Nord

PISA – A seguito di un confronto durato oltre  due ore, è stato sottoscritto un verbale d’intesa proposto dal Prefetto Tagliente tra i rappresentanti della Compagnia Toscana Trasporti Nord e i rappresentanti di: FILT-CGIL, FIT-CISL, UILT-UIL e FAISA-CISAL.
Il confronto, che partiva da posizioni fortemente distanti, si è via via risolto sulla base del ritiro da parte della CTT Nord della disdetta degli accordi aziendali di II livello siglati con la CPT S.p.A. Resteranno, quindi, in vigore tutti gli accordi integrativi attualmente in essere.

Le parti si sono, inoltre, impegnate reciprocamente ad un confronto serrato che consenta di sottoscrivere entro il 31 luglio 2013 il nuovo accordo integrativo, che riguarderà non solo i dipendenti pisani ma tutti i dipendenti dell’azienda.

Erano presenti all’incontro, per l’Azienda CTT Nord: Alberto BANCI, Amministratore Delegato, Alfredo FONTANA, Presidente, Mario SILVI, Vice Presidente, Paolo VANNOZZI, Direttore Servizi Amministrativi; per le rappresentanze sindacali erano presenti: Enzo CASAROSA, Segretario UILT/UIL di Pisa, Renzo ROSSI, Segretario Generale Provinciale UIL, Gianluca FEDERICI, Segretario Generale Provinciale CISL, Antonio MAZZA, Segretario FILT/CGIL di Pisa, Gianfranco FRANCESE, Segretario Generale Provinciale CGIL, Riccardo GENNARI, Segretario Generale FIT/CISL Pisa, Fabrizio GENOVESI, Segretario Provinciale FAISA/CISAL e Roberto GALEOTTI di FAISA/CISAL.

Alla riunione hanno partecipato anche il Viceprefetto Vicario Valerio Massimo Romeo, ed il Vice Capo di Gabinetto, Viceprefetto Aggiunto Maria Paola Suppa.

La soddisfazione del Sindaco Filippeschi. “Siamo contenti che le parti abbiano trovato un’intesa, grazie anche all’impegno del Prefetto Tagliente. Il trasporto pubblico urbano di Pisa negli ultimi anni è cresciuto in quantità ed efficienza dei servizi agli utenti, con forte apprezzamento dei cittadini per l’impegno dei comuni – ha proseguito il primo cittadino -: per questo abbiamo resistito ai tagli e ottenuto riconoscimenti dalla Regione. Come abbiamo detto chiaro in questi giorni difficili, non c’è ragione per non far valere quanto si è costruito e perchè si sacrifichino i cittadini in un loro diritto essenziale. Spero che un clima rasserenato aiuti a risolvere ogni problema con la garanzia della certezza dei servizi”.

You may also like

By