Trattativa Arrighini, c’è ancora uno spiraglio per il suo arrivo

PISA – C’è ancora uno spiraglio per l’arrivo a Pisa di Andrea Arrighini nonostante le parole del Dg del Pontedera Paolo Giovannini, nel dopo Pontedera – Salernitana.

di Enrico Esposito

Quella con i campani rischia seriamente di essere l’ultima gara per l’attaccante pisano con la maglia del Pontedera. I particolari dell’operazione sono molto complicati, ma la trattativa resta aperta e anche molto riservata tra le parti. Intanto proviamo a tracciare il profilo dell’attaccante del Pontedera che ieri con la Salernitana ha segnato l’ottavo gol con la Granata.

Andrea Arrighini e’ nato a Pisa il 06/06/90 essenzialmente come seconda punta, pur sapendo ricoprire nel corso della propria carriera anche i ruoli di punta centrale e ala destra. Alto 1.83 per 78 kg. di peso, cresce nella Freccia Azzurra club della natia Provincia. Con la maglia granata comincia ad essere impiegato abitualmente e a mettere a segno un discreto bottino di goal, (7 nel 2009-2010 in serie D, 9 nell’annata successiva in prestito al Rosignano Solvay sempre in serie D, 8 nel 2011-2012 in Lega pro Seconda Divisione girone B invece).

Ma è la stagione 2012-2013 quella dell’esplosione del giovane talento bresciano, che compone con Luigi Grassi una coppia bene assortita e con i suoi 17 goal in 34 presenze contribuisce in modo decisivo alla promozione della compagine della Valdera in Lega pro Prima Divisione B. Le sue alte prestazioni spingono un club storico e di categoria superiore come la Reggina ad acquistare nel corso dell’estate scorsa la sua comproprietà, a condizione di lasciare il giocatore con la Granata per tutta la nuova annata.

E nonostante il salto di categoria, quest’anno l’idolo dei tifosi della cittadina pisana ha confermato ancora di più il suo grande valore, portando in dote 8 reti (1 rigore) in 17 presenze, con la media di 0.4 goal a partita. Il bilancio più che positivo da lui raggiunto ha attirato durante questa sessione invernale le mire non solo del Pisa, ma della Reggina stessa co-proprietaria del suo cartellino (valore mercato 300.000), disposta a portarlo alla base già adesso e dunque farlo salire ulteriormente di categoria, in serie B.

A Pisa Andrea Arrighini rappresenterebbe una spalla ideale per una punta di sponda come Rachid Arma. Come gli succede con Grassi, potrebbe anche in tandem con il corazziere marocchino agire vicino alla porta da seconda punta, ruolo naturale e da lui prediletto. Conserverebbe la sua libertà di movimento in area, che insieme al fiuto per il gol costituiscono le sue maggiori qualità. E sarebbe con la sua buona vena realizzativa l’attaccante che al Pisa e a mister Cozza manca.

SOTTO LA FOTO E’ TRATTA DA GIANLUCADIMARZIO.COM

20140127-135905.jpg

By