Trattativa sull’acquisto del Pisa. Britaly Post ha accettato la proposta, ma l’ok slitta al 16 Agosto

FORTE DEI MARMI – Slittano ancora i tempi per l’acquisizione del Pisa 1909. Pablo Dana lo annuncia nella conferenza stampa di questa mattina all’Angusta Hotel di Forte dei Marmi.

Nel giorno che doveva essere quello della cessione della società da Britaly Post al fondo di investimento di Dubai capitato dal banchiere italo-svizzero determinato ad acquisire per il 100 per cento del Pisa 1909 occorrerano ancora quattro giorni di attesa per i tifosi Pisani che non rivedranno in panchina Rino Gattuso domenica 14 agosto nell’impegno dei nerazzurri in Coppa Italia con la Salernitana. Il 16 agosto sarà il giorno in cui sapremo se il Fondo di Dubai avrà acquisito la società nerazzurra.

Dalle parole di Dana sembra che anche mister Rino Gattuso, che ha avuto ieri un incontro con il banchiere italo svizzero e Fabrizio Lucchesi abbiano accettato di buon grado lo slittamento della trattativa che porterebbe in città rinnovato entusiasmo dopo un periodo di tensioni e malumori nonostante la promozione in serie B.

Britaly Post dal canto suo sembra non aver fatto opposizione alla proposta di acquisto del fondo di investimento di Dubai che ha messo il piatto 5 milioni di euro e ha dichiarato più volte che non si smuoverà da questa offerta. Insomma non resta che attendere quattro giorni per risolvere i problemi burocratici (Dana ha scritto una lettera anche in inglese), e le reali difficoltà a comunicare con il presidente Fabio Petroni sempre agli arresti domiciliari. L’Avv. Comito legale della Britaly Post dunque si è preso due giorni per portare a termine l’operazione che entro martedì prossimo alle 18 potrebbe diventare ufficiale con la macchina nerazzurra pronta a ripartire per nuovi obiettivi. Quella che dovrebbe essere la proprietà ha dichiarato progetti ambiziosi con il progetto di ripostate il Pisa in massima serie nel giro di tre stagioni.

La foto sopra è di Roberto Cappello

By