Trentacinque opere delle allieve di DigitalMusicLab al Siete Noches Cesena Festival

PISATrentacinque opere, tra composizioni audio, registrazioni sonore e video, che i giovani allievi del “Digitalmusic Lab” hanno presentato al “Siete Noches Cesena Festival” di Cesena.

A selezionarle il professor Alfonso Belfiore, coordinatore del Dipartimento di Nuove tecnologie e linguaggi musicali del Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze, che da mesi sta lavorando con un gruppo di adolescenti per avvicinarli alla musica digitale con la produzione di brani e composizioni in live electronics.

Digitalmusic Lab è il progetto dedicato ai giovani allo scopo di avvicinarli ai linguaggi della musica e all’arte multimediale. Partito a novembre, è organizzato dal Centro Salute e Sviluppo Sociale e dalla Cooperativa Sociale Il Simbolo in collaborazione con Aforisma, Alzaia e Noyss, con il patrocinio del Comune di Pisa e della Società della Salute pisana. I seminari si sono svolti con cadenza mensile nei locali dell’Ex convento dei Cappuccini di Pisa (www.digitalmusiclab.it). Una ventina circa i partecipanti, alcuni dei quali provengono dalle Comunità di accoglienza del territorio pisano: il corso ha rappresentato per loro un’esperienza di creatività, nella realizzazione di opere di forte impatto emotivo e suggestione artistica.

In questo contesto è arrivato l’invito del professor Giorgio Albiani, docente del Conservatorio “B. Maderna” di Cesena a partecipare al Siete Noches Cesena Festival.

Accompagnati dallo stesso professor Belfiore, dalla dottoressa Maria Marchitiello, ideatrice e sostenitrice del progetto sin dagli albori, dal presidente della Cooperativa Sociale Il Simbolo, Alberto Grilli, e dal coordinatore del gruppo Luca Gambini, i ragazzi, nel corso della giornata inaugurale del festival, hanno presentato le loro opere, installazioni multimediali accompagnate da musiche originali, riscuotendo molti apprezzamenti. Le composizioni resteranno in mostra per tutta la durata della rassegna.

I riconoscimenti però non finiscono qui: le opere dei giovani allievi faranno tappa a giugno sia a Firenze, presso la rassegna Il corpo, la luce e il suono (dal 18 al 23 giugno) organizzata dal Conservatorio “L. Cherubini” nello storico spazio Le Murate; sia a Pisa con eventi in via di definizione.

Loading Facebook Comments ...
By