Tulli-gol abbatte il Frosinone e il Pisa è primo in classifica

PISA – Il Pisa espugna il “Matusa” di Frosinone e aggancia il primo posto in classifica in coabitazione proprio con i ciociari e il Latina sconfitto per 3-0. Grande protagonista Giacomo Tulli che raggiunge Favasuli e Perez a quota 5 gol. Nella prossima gara con il Sorrento non ci saranno Perez e Sabato.

Il Pisa torna dopo tre anni e mezzo a Frosinone e mister Pane sceglie il giovane Barberis a centrocampo e sposta Rizzo sulla corsia di sinistra per sostituire lo squalificato Benedetti. Per il resto la formazione è quella che ha pareggiato abbastanza immeritatamente contro la Nocerina nel recupero con Sepe in porta sono Sbraga, Sabato e Colombini i tre del pacchetto arretrato. Sulla fascia detsra Buscè cercherà di portare pericoli. Davanti Tulli-Perez. Il Frosinone di mister Stellone conferma il 4-3-3. Rispetto alla formazione della vigilia il mister frusinate sceglie Bottone dal 1′ con Gori che parte dalla panchina. davanti confermato il trio formato da Aurelio, Santoruvo e Ganci. Oltre 100 i tifosi pisani presenti al “Matusa!. Anche a Frosinone si discute sul riordino delle Province e appare nella curva ciociara uno striscione chiaro: “Giù le mani dal capoluogo”.

La partita. Pisa in maglia rossa, Frosinone nella classica tenuta gialloazzurra. Le due squadre iniziano la gara con un buon piglio e manovrano molto bene. All’8′ la prima occasione è proprio per il Pisa. Angolo di Sabato dalla sinistra, colpo di testa di Buscè all’indietro, Favasuli però non si coordina bene dal limite e manda alto. E’ un buon Pisa che mostra fraseggi interessanti fino al limite dell’area. Bottone (13′) è costretto a fermare Mingazzini con le cattive e si becca il primo giallo della partita. Al 19′ il Pisa passa in vantaggio. Tiro dal limite dell’attaccante nerazzurro che beffa Zappino sul palo di sua competenza. La reazione del Frosinone è rabbiosa. Al 23′ cross da destra di Ganci per Aurelio che al volo con il destro a Sepe battuto colpisce la traversa. E’ un buon momento per la squadra di casa che si fa pericolosa ancora con Aurelio che va via sulla destra, entra in area e mette in mezzo con Sbraga che sventa nei pressi della linea di porta. Il Pisa è attento e ha modo di ripartire al 26′. Cross di Buscè da destra per Tulli che gira al volo di poco sul fondo. Il Frosinone ha la meglio sul punto debole del Pisa. Rizzo sulla sinistra è sistematicamente saltato dalle giocate di Aurelio e non è a proprio agio nel ruolo di terzino sinistro. Al 30′ ancora Aurelio crea scompiglio sulla destra mette in mezzo per Santoruvo che di testa alza la mira. Il Frosinone chiude in avanti il primo tempo. Viene ammonito Sabato che salterà il Sorrento, sua ex squadra. Al 38′ punizione di Catacchini da destra, colpo di testa di Biasi e palla alta. Ma la colossale occasione del raddoppio è del Pisa. Retropassaggio di Catacchini all’indietro per Biasi che scivola e da la possibilità a Perez di andare in campo aperto a tu per tu con Zappino che ipnotizza “Leo”. Grande occasione mancata. Il primo tempo si chiude comunque con i nerazzurri in vantaggio di un gol, ma con il rammarico di non aver raddoppiato. Peccato.

La ripresa inizia con il Pisa in avanti. Al 2′ Sabato su punizione sorvola di poco la traversa. All’8′ il Frosinone si fa pericoloso con Santoruvo, ma Bottone da due passi non arriva all’appuntamento con la sfera. Al 10′ esce Bottone nel Frosinone ed entra Marchi, ma è Tulli al 11′ ad avere la palla del 2-0 con Zappino che compie un intervento di gran classe. Al 16′ Marchi a due passi dalla porta mette a lato. Ma pochi minuti prima Carroccio rileva Rizzo infortunato. Al 26′ dentro Fondi per Barberis e Cesaretti per Blanchard con Stellone che tenta il tutto per tutto ma si sbilancia troppo e al 29′ Perez costringe alla respinta Zappino, sulla quale, Tulli mette dentro il 2-0. Partita chiusa? Macchè. Il Pisa si mangia almeno tre gol con lo stesso Perez, favasuli e Tulli e rischia di essere raggiunto perchè al 40′ Frara su angolo da destra mette alle spalle di Sepe: 2-1. Nel finale espulso Perez per doppia ammonizione in 2′. Il Pisa riesce a portare a casa la vittoria dopo 4′ dui recupero. Al termine del match rissa in campo con Sepe che va a salutare con un gestaccio la curva del Frosinone. Buscè placa tutto e il portiere è scortato dagli steward negli spogliatoi.

You may also like

By