Turismo di Pasqua, Federalberghi conferma i dati in linea con il 2013

PISA – Quasi tutto esaurito nelle vacenze di Pasqua per gli alberghi pisani: sabato 19 e domenica 20 aprile il tasso di occupazione è stato dell’85-90%. A fornire i dati Federalberghi Pisa, che conferma: dati in linea con il 2013.

Se le prenotazioni già coprivano il 75% delle camere, si sono aggiunti molti turisti dell’ultimo momento nonostante il meteo incerto. Merito dell’attrattività della città d’arte

Tantissimi in piazza dei Miracoli, ma molti anche coloro che si sono spinti oltre la Torre per andare a visitare le altre bellezze artistiche di Pisa (sotto, le foto di Michele Bianucci). A confermarlo i dati dei musei, letteralmente invasi. A Palazzo Blu, dove è in corso la mostra “Balle di Scienza”, da sabato a lunedì 3.200 visitatori (di cui solo lunedì 1.550). Alla Certosa Monumentale di Calci 760 visitatori (lunedì di pasquetta 500 ingressi). Al Museo di Storia Naturale della Certosa di Calci, dove sono in corso le mostre “Kenamum, l’undicesima mummia” e “Abissi.Terre Aliene”, 3.000 visitatori, con un picco il lunedì di Pasquetta con 1.500 ingressi, tra i dati record degli ultimi 10 anni.

20140422-194515.jpg

By