Turismo, a Pisa e provincia oltre 3,5 milioni di presenze

PISA – Nel 2018 a Pisa e provincia le presenze turistiche sono state 3.683.675, registrando un aumento del 18,7% rispetto all’anno precedente.

Di questi oltre la metà sono stranieri (1.988.447). Quasi due milioni sono state le presenze registrate a Pisa città (1.941.604, +16,8%), mentre sul Litorale sono state registrate 509.896 presenze nel 2018 (+16,3% rispetto al 2017), in prevalenza italiani (325.114, +25%) sugli stranieri (184.782, +3,5%).
Con riferimento alla provenienza degli stranieri domina la Germania (26%), seguita da Paesi Bassi (7,6%), Francia (6,9%), Regno Unito (5,8%). Tra i paesi non europei primi Russia (5,6%), Stati Uniti (3,8%) e Cina (2,9%).
Bene anche il dato degli arrivi in provincia di Pisa con +23% nel 2018 (1.236.903) e +17,9% nel Comune di Pisa (814.391, di cui 516.784 stranieri e 297.607 italiani). Sul Litorale gli arrivi sono aumentati del 18,8%. Il totale di 103.621 (58.480 stranieri e 45.141 italiani), sono stati ospitati in alberghi, 26.419 in campeggi e il resto in affittacamere, case per ferie, case vacanze e altre strutture
Sono i dati raccolti dall’Ufficio del turismo del Comune di Pisa sulla base della comunicazione dei flussi turistici effettuata dalle strutture ricettive che nel corso dell’anno hanno comunicato le proprie movimentazioni mensili. Purtroppo non è possibile una stima dei flussi persi a causa del fenomeno dell’inadempienza. Tuttavia nel 2018 si è registrata una notevole riduzione dell’inadempienza delle strutture ricettive, passata dal 31,31% del 2017 al 20,29% del 2018. Dal 1 luglio, il Comune, per contrastare il fenomeno, inizierà a procedere con le sanzioni previste dalla legge.
«Siamo molto soddisfatti dei dati del turismo a Pisa, sul litorale e nell’intero comprensorio pisano – dice l’assessore al turismo Paolo Pesciatini -. Rappresentano uno stimolo a fare sempre meglio per caratterizzare la nostra offerta di promozione turistica. Rinnovo l’invito a tutte le strutture che non abbiano già provveduto a fornire i dati poiché è fondamentale avere informazioni sempre più puntuali al fine di implementare il dato statistico e renderlo quanto più possibile aderente alla realtà turistica, quale supporto fondamentale per un efficiente programmazione delle strategie di promozione turistica».
Il Comune di Pisa, infatti dopo una prolungata attività di informazione e sollecitazione verso gli inadempienti, sta procedendo all’accertamento delle violazioni dell’obbligo di comunicazione dei dati e dal prossimo 1 luglio procederà tramite gli uffici preposti a elevare sanzioni previste dalla legge. L’Ufficio Turismo è disponibile a fornire  tutto il supporto necessario alle imprese per maggiori informazioni.

By