Turismo. Pisa va meglio di Italia e Toscana

PISA – Sono arrivati i dati ufficiali del Turismo a Pisa Comune per l’anno 2014.

Ricordiamo che il 2014 è stato un anno di crisi economica mondiale e di guerre e avvenimenti terroristici che hanno teso a limitare gli spostamenti per turismo

image

Per l’Italia intera abbiamo i dati dei primi tre trimestri (fonte ISTAT):
primo trimestre: arrivi + 4,4% presenze + 4,9%
secondo trimestre:arrivi + 3,6 presenze +2,8%
terzo trimestre : arrivi – 2,3% presenze -3,3%

In Toscana, da gennaio a novembre 2014, arrivi + 1,6 presenze +0,2 (non male in anno di crisi nera per il turismo mondiale)

Pisa (Comune 2014): arrivi + 4,% presenze +8,2%
Firenze (Comune) arrivi +2,5 presenze + 4,7%
Siena (Provincia) arrivi -0,2 presenze +1,1%
Lucca (Provincia) arrivi + 3% presenze + 1,3%

Parlano i numeri: Pisa(Comune) cresce in misura maggiore di quanto cresce l’Italia e la Toscana. E in Toscana cresce di più delle altre città storiche.

“Un successo – ha detto Filippeschi- che conferma la scelta della città di puntare sul Turismo e sui servizi innovativi ad esso legati per il suo sviluppo futuro.

La trasformazione della Pisa degli anni 70 (la Pisa delle fabbriche) in città del turismo comincia a pagare. Aver poi ottenuto questo successo in un anno di crisi è ancora più incoraggiante”.
“Adesso si tratta – ha concluso – di aprire una fase nuova per il turismo a Pisa; consolidando gli aspetti positivi e limitando quelli negativi.

Unendo su questo progetto tutta la città; ricordando che di una città che piace e funziona per i turisti, ne traggono giovamento anche i suoi residenti”

“I dati del turismo a Pisa nel 2014 – dice il Vicesindaco Paolo Ghezzi con delega al Turismo – sia per arrivi che per presenze, sono veramente eccezionali e rendono merito agli sforzi che l’Amministrazione ha garantito negli ultimi 24 mesi anche attraverso investimenti importanti. Sono i risultati a raccontare una città che sta lavorando con impegno e serietà e che intende consolidare il proprio posizionamento investendo ancora di più a livello di competenze e di strategie. Basta pensare all’incremento evidente nel periodo aprile-agosto con oltre 93.000 presenze in più a fronte di 14000 arrivi in più e alla permanenza media nel periodo giugno agosto che è stata superiore a 5 giorni contro analoga permanenza inferiore a 4.5 nell’anno precedente.

Sabato 28 nell’auditorium di Palazzo Blu sarà presentato lo Studio redatto dalla Bocconi sulle dinamiche turistiche della nostra città. Partiremo certamente da quello e dalle criticità che rappresenta – prosegue Ghezzi – per proseguire nel nostro impegno ma forti di questi risultati bellissimi e che devono fare riflettere. Troppo spesso, infatti, si vuole dipingere questa città per quel che realmente non è facendo ricorso ad immagini forti e a politiche in contrasto con lo sviluppo turistico. Invece la nostra città cresce in turismo come pochi fanno in Italia. E noi continueremo ad investire in servizi di informazione, in progetti di promozione nazionale ed internazionale, nel finanziamento di eventi turistici di richiamo, nella ricerca di sinergie con SAT, Opera del Duomo, Università, Categorie e Associazioni. Abbiamo investito in video promozionali e a breve presenteremo la prima rivista promozionale della città di Pisa in Italiano e Inglese. Lo facciamo – conclude il Vicesindaco – consapevoli di quanto lavoro ancora si debba fare ma con l’entusiasmo che vorremmo caratterizzasse tutti gli operatori turistici e commerciali di questa città.

RIFLESSIONI e CONFRONTI

Il risultato 2014 per il Comune di Pisa è ottimo e corrisponde alla sensazione avuta nel corso dell’anno di una ripresa di arrivi e presenze.

Rispetto al 2013 si ha:
+4,9% di arrivi (da 629.136 a 660.246 – oltre 30mila arrivi in più)
+8,2% di presenze (da 1.628.405 a 1.761.305 – oltre 130mila presenze in più)
+3,1% della permanenza media (da 2,59 giorni a 2,67 giorni)
Il totale provinciale segna un +1,46% di arrivi e un +1,23% di presenze: è evidente il traino positivo del capoluogo sul dato territoriale.

Dopo due anni di calo, netta la ripresa dei turisti italiani in città:
+ 5,6% di arrivi
+10,2% di presenze

Si conferma il trend positivo dei turisti stranieri a Pisa:
+4,4% di arrivi
+5,7% di presenze

Mese record per gli arrivi Aprile (+24%) e per le presenze Giugno (+22,2%).

Ottime le prestazioni per tutte le tipologie di accoglienza:
Alberghi: +4% di arrivi e +9,5% di presenze
Struttura extra-alberghiere: +7,5% di arrivi e +6,5% di presenze

Rispetto al 2008 il dato è nettamente positivo:
+19,2% di arrivi (da 553.801 a 660.246 – oltre 100mila turisti in più)
+3,8% di presenze (da 1.696.457 a 1.761.305 – circa 65mila presenze in più)

Pisa, quindi, ha saputo resistere ai venti della crisi. Grazie anche ad alcune scelte strategiche che stanno dando i suoi frutti:
– incremento delle rotte aeroportuali e consolidamento del low cost
– incremento della offerta di grandi istituzioni culturali (mostre di Palazzo Blu, Mitoraj in piazza Duomo, Anima Mundi, concerti della Normale, rete museale d’ateneo, promozione del museo di San Matteo, maggiore visibilità del Parco di San Rossore ecc.)
– incremento della offerta di iniziative e spazi culturali da parte del Comune (Manifestazioni storiche, Internet Festival, Palazzo Lanfranchi, mostre presso SMS)
– migliore promozione degli eventi tramite il portale turistico, i totem, il punto informativo in piazza Duomo.

You may also like

By