Turismo sportivo, sul Litorale pisano arriva il primo campo di Paddle

MARINA DI PISA – A Marina di Pisa arriva una nuova disciplina che va ad ampliare l’offerta sportiva del Litorale pisano. Sui campi del Tennis Club Tweener Litorale Pisano in via Arnino è arrivato il paddle, uno sport a a metà strada tra il tennis e lo squash che sta appassionando sempre più persone in tutto il mondo, e che da questa estate sbarca anche nel comune di Pisa.

Il pioniere del paddle in salsa pisana è l’imprenditore Massimiliano Guardatigestore e presidente del Circolo Tennis Paddle Litorale Pisano che da maggio si è lanciato in questa avventura.

Il 18 maggio abbiamo inaugurato il primo campo ed entro la metà di agosto apriremo anche il secondo” spiega Guardati. “Si tratta di uno sport in continua crescita. Il nome deriva dal remo (paddle) che i marinai usavano nelle navi inglesi per giocare, anche se la sua origine viene attribuita agli argentini e ai messicani. È molto simile al tennis, ma l’area di gioco è delimitata da vetri e griglie costituite da reti metalliche, che possono essere usate per il rimbalzo della pallina. Un’alternativa al tennis veloce, divertente e dinamica, che si può imparare facilmente. A paddle si gioca in quattro e la partita dura un’ora e mezzo”.

Con il primo campo di paddle il Litorale pisano può contare su un’offerta sportiva ancora più ampia e variegata” commenta la responsabile territoriale di Confcommercio Provincia di Pisa Donatella Fontanelli. “Il turismo sportivo può essere un importante volano per l’economia del territorio, e grazie a imprenditori volenterosi e lungimiranti il Litorale è in grado di soddisfare le esigenze degli appassionati di sport durante tutto l’anno, e non soltanto nei mesi estivi”.

Il paddle ha già catturato l’attenzione di molti sportivi pisani, come testimonia Guardati. “In queste prima settimane di attività ho avuto molte prenotazioni, specialmente nel pomeriggio e fino a tarda sera. Per la prossima stagione vorremmo crescere ancora con un terzo campo di paddle, uno da beach volley e una palestra, oltre ad allestire la copertura su tutti i campi da tennis”.

By