Turista giapponese preso a schiaffi da un venditore abusivo

PISA – Un acquisto non andato a buon fine si è trasformato per una turista giapponese in una brutta e singolare esperienza, presso una bancarella di souvenir in via Cammeo, a due passi dalla Torre di Pisa,

auto polizia municipale

Qui un commerciante ambulante, originario del Bangladesh, ha risposto con uno schiaffo ad una turista giapponese, che si è rifiutata di comprare una maglia, perché riteneva il prezzo troppo alto. Dopo lo schiaffo la turista ha raggiunto due agenti della Polizia Municipale che hanno accompagnato il commerciante, privo di documenti, in Questura, dove è stato accertato che l’uomo non aveva alcun titolo per vendere i souvenir, ma che era stato semplicemente incaricato da un amico, proprietario della bancarella, di sostituirlo. Per il titolare è quindi scattata una sanzione da 500 euro. Nessuna querela da parte della turista, che si è accontentata delle scuse del venditore che, alla fine, le ha regalato la stessa maglia “troppo costosa” all’origine del diverbio.

Fonte: Polizia Municipale

 

By