Tuttocuoio atteso dall’anticipo di sabato contro il “Gioiello” Castel Rigone

PONTE A EGOLA – Settimana corta per il Tuttocuoio attesi dall’anticipo di sabato 19 ottobre contro il Castel Rigone (ore 15) allo stadio Comunale S. Bartolomeo.

L’ARBITRO. La sfida agli umbri sarà diretta da Luca Candeo della sezione di Este. Coadiuvano il primo assistente Flavio Zancanaro di Treviso ed il secondo assistente, Francesco Rossini, della sezione di Padova.

La posizione di classifica degli avversari non deve far abbassare la guardia all’11 di mister Massimiliano Alvini. Il Castel Rigone è una formazione ostica da affrontare, impreziosita da Tranchitella in attacco (quattro gol per lui) e supportata in casa da un buon pubblico.

L’AVVERSARIO. Il Castel Rigone è una società floridissima, guidata da una presidenza con grandi capacità economiche. Il presidente Brunello Cucinelli (imprenditore re del Cashmere) è stato inserito da Bloomberg (9 maggio 2013) nella ristretta lista dei miliardari (avendo quote nella sua società Brunello Cucinelli SpA per il 63% valutate circa 947 milioni $, che arriva ad un valore totale di 1,5 miliardi $, se si considera l’attuale capitalizzazione di mercato della sua compagnia quotata alla Borsa di Milano) [fonte: wikipedia].

Nella stagione 2013-14, Castel Rigone è il più piccolo paese italiano a vantare una squadra nel calcio professionistico; inoltre è anche il più piccolo paese umbro e cronologicamente l’ottava squadra umbra ad essere mai approdata ad un campionato professionistico [fonte: wikipedia].

Altra punta di diamante della società umbra è poi lo Stadio Comunale S. Bartolomeo, “giardino per il calcio”, voluto dal presidente Brunello Cucinelli. Il primo stadio della Lega Pro senza barriere, con 800 posti seduti: 500 per i tifosi ospiti e 300 per i locali. Ai bordi del campo solo siepi di alloro e cipressi, tribuna e panchine sono fatte di legno.

Fonte: www.tuttocuoio.com

20131016-203527.jpg

By