Tuttocuoio – Teramo 2-0: i neroverdi domano la capolista e tornano in lotta per la serie C unica

SANTA CROCE SULL’ARNO – Bello così il Tuttocuoio forse non lo era ancora stato. Nel giorno in cui il Teramo capolista visita il Libero Masini, i neroverdi di mister Massimiliano Alvini estraggono dal cilindro la partita perfetta ed incamerano la seconda vittoria consecutiva del 2014.

Contro gli abruzzesi tutto va nel migliore dei modi. Nel primo tempo Ferrari mette in porta l’1 a 0 (da considerare anche il palo colpito poco prima di carambola); nella ripresa, mentre il Teramo resta in dieci per l’espulsione di Lulli, Salzano dal dischetto fissa il risultato coronando anche una gara di sostanza e qualità.

Insomma, il Tuttocuoio può dirsi finalmente fuori dalla crisi in cui era finito a cavallo dei due anni. Ora la truppa di Alvini torna in piena lotta per la Serie C unica e dalla prossima settimana avrà anche a disposizione il nuovo acquisto Teixeira.
Mister Alvini conferma le novità apportate nella vittoriosa trasferta di Melfi. Balde fa coppia al centro della difesa con Falivena, in mediana Zane imposta mentre Pane rompe il gioco avversario. Rosati è alle spalle dell’unica punta Ferrari (vera punta d’area di rigore al secondo gol in due gare).

Mister Vivarini risponde con una squadra rimaneggiata, impreziosita in attacco da Dimas. Dopo un’iniziale fase di studio il Tuttocuoio prende in mano le redini dell’incontro e pian piano guadagna porzioni importanti di campo. Il Termamo cerca soprattutto la velocità degli avanti, ma i difensori neroverdi oggi non commettono nessuno errore. Al 20’ Rosati è steso in area al momento della conclusione a botta sicura, per Formato di Benevento però si deve continuare a giocare. Il Tuttocuoio sfonda spesso e volentieri sulle fasce e al 28’, sull’imbeccata di Salzano, Ferrari posizionato sul primo palo in qualche modo devia la palla sul palo. Cinque minuti (33’) e Ferrari su angolo da sinistra di Salzano di testa mette alto di un soffio; ancora un giro d’orologio (34’) ed è l’1 a 0: Ferrari controlla sulla trequarti avversaria, lascia l’avversario diretto sul posto e da dentro l’area, di sinistro incrocia in porta il meritato vantaggio. Prima della fine il Teramo prova a rispondere con Dimas, Bacci con un balzo si rifugia in corner e sul minimo vantaggio si va all’intervallo.

Nella ripresa formazioni d’inizio gara confermate e Teramo che dopo appena quattro minuti resta in dieci per l’espulsione di Lulli (fallo di reazione su Pane). Sotto di un gol e di un uomo mister Vivarini scombina le carte in tavola ed inserisce forza fresche, ma è sempre il Tuttocuoio a farsi pericoloso dalle parti Serraiocco con Rosati (20’). Il tempo corre via veloce e su una ripartenza fulminea il Tuttocuoio guadagna un calcio di rigore per l’atterramento in area del neo entrato Giannattasio (26’). Dal dischetto Salzano non sbaglia e con il raddoppio gli ospiti si sciolgono definitivamente. Nel finale, con il Teramo sbilanciato in avanti alla ricerca del gol della speranza, il Tuttocuoio accumula almeno un altro paio di occasioni per il tris (29’, 35’, 37’). Il risultato non cambia più e al Masini inizia la festa per un risultato per niente scontato.

IL TABELLINO

TUTTOCUOIO-TERAMO 2-0

TUTTOCUOIO: Bacci, Arvia, Cacelli, Pane (27’ st Carroccio), Balde, Falivena, Di Giuseppe, Zane, Ferrari, Salzano (41’ st Colombini S), Rosati (23’ st Giannattasio); a dis. Morandi, Cardarelli, Colombini J, Mariani. All. Alvini

TERAMO: Serraiocco, Giannetti (16’ st Cenciarelli), Gregorio, Arcuri, Caidi, Speranza, Petrella, Lulli, Gaeta (16’ st Casolla), Dimas, Di Paoloantonio; a dis. Narduzzo, Montecchia, D’Egidio, Sassano, Bucchi. All. Vivarini

ARBITRO: Formato di Benevento; primo assistente: Granci di Città di Castello; secondo assistente: Mariani di Perugia

RETI: pt 34’ Ferrari; st 26’ st Salzano (rig)

NOTE. Espulso al 4’ st Lulli per fallo di reazione; ammoniti: Falivena, Gregorio, Di Giuseppe, Di Paoloantonio, Carroccio; angoli: (1-2) 2-3; recupero: 0’ e 4’

20140126-220718.jpg

By