Uccise il suo ex collega vigilantes nella rapina al PalaBingo: sospesa la licenza

PISA – Licenza sospesa per 30 giorni a partire dall’11 novembre per l’istituto di vigilanza privata Guardie di Città di Pisa, il cui dipendente Simone Paolini, con i titoli autorizzativi per svolgere l’attività scaduti da sei mesi, uccise, sparandogli due colpi di pistola, un rapinatore (l’ex collega in congedo) che tentò di farsi consegnare l’incasso del Palabingo di Navacchio.La notizia trova spazio questa mattina sul giornale “Il Tirreno”. Il provvedimento notificato ieri dalla prefettura al titolare dell’istituto, Mariano Bizzarri, dispone anche una sanzione di 40 mila euro e riferisce che l’informativa redatta dalla questura dopo l’ispezione disposta dalla prefettura lo stesso 13 agosto “16 guardie giurate impiegate in attività di vigilanza, trasporto valori e servizi in centrale operativa anche durante il periodo in cui i titoli erano scaduti” sono state denunciate alla procura per porto abusivo di armi “per aver svolto servizi di vigilanza in uniforme e armate, prive di porto di pistola per difesa personale”.

By