Ulisse, viaggio di un vecchio marinaio ferito

PISA – Sabato 8 giugno alle ore 21.15 la Festa delle Lucciole presenta Ulisse – viaggio di un vecchio marinaio ferito nell’onore prodotto da ANIMALI CELESTI – teatro d’arte civile, all’interno degli spazi del PARCO DELLE BIODIVERSITÀ a Coltano. 

GUARDA IL VIDEO

La performance teatrale è realizzata con il sostegno di: MIBAC, Regione Toscana, Comune di Pisa, ASL nord-ovest Toscana, cooperativa AGAPE, fondazione ALTA MANE Italia, Fondazione Pisa, cooperativa Il Simbolo, Cavalieri Consapevoli, AICS, Geometria delle Nuvole. 

Scrittura scenica di Alessandro Garzella, realizzata grazie all’amorevole collaborazione di Giulia Benetti (Sirena), Elena Benevento (Nausicaa) Sara Capanna (Calipso), Carlo Cellai (Telemaco), Alessandro Garzella (Omero) Francesca Mainetti (Penelope), Giulia Paoli (Tiresia), Chiara Pistoia (Circe), Astore Ricoveri (radio dj) Anna Teotti (Sirena), Simona Gabrielli e Anna (Dea Luna) Peter Becker e Vincenzo Parente (Ulisse), Monica (direttrice del coro delle sirene), Aurora, Debora, Lisa, Maria, Samira, Serena Bilanceri, Tessa Caroni, Alice Pietrapertosa, (Sirene) Ivano, Marco, Nello, Franco Pacella, Egidio Papa, Giuseppe Parisi, Marco Rocchi, Giancarlo Tognetti (marinai) 

Collaborazione alla messa in scena Chiara Pistoia, Costumi e ambientazione Anna Teotti, Musiche Joaquín Nahuel Cornejo, Video di Nemo Zaddik Kunstproduktion. Si ringraziano per i contributi di studio: Riccardo Di Donato per l’Ulisse di Omero, Fabrizio Franceschini per l’Ulisse di Dante, Marco Betti per l’Ulisse di Joyce, Vincenzo Tallarico per l’archetipo di Dea Madre e Angelo Tonelli studioso di filosofia antica

Gli spettatori saranno invitati a fantasticare sui mari aperti della mitologia. Attori, non attori, musici, animali e strane figure di un immaginario antico, tradito dallo sguardo d’oggi, celebreranno la solitudine di Ulisse, di Telemaco, di tutte le Penelopi, maghe o sirene incantatrici protagoniste del viaggio di ritorno all’Itaca sognata da tutti noi.

Misurarsi con questo mito è la nuova sfida della nostra compagnia, sempre più impegnata a produrre azioni teatrali nelle periferie umane e geografiche dell’esistenza, ai margini del sistema commerciale. Le figure dell’Ulisse sono in questo senso emblematiche di un’idea di teatro politico, visionario e metafisico, sia per ciò che esprimono sul piano antropologico sia per il momento culturale che stiamo vivendo.

Le prenotazioni, pochi giorni dopo l’apertura, hanno raggiunto il numero massimo dei posti disponibili. È possibile, comunque, scrivere alla mail info@animalicelestiteatrodartecivile.it per segnarsi nella lista di attesa.

ULISSE sarà replicato a settembre, all’interno della seconda edizione di ALTRE VISIONI contro festival di teatro nei boschi di Coltano.

By