Ulteriori misure del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica

PISA – Una analisi approfondita dell’ordine e sicurezza pubblica delle aree del centro storico del capoluogo, con particolare riguardo agli episodi negativi che si sono verificati di recente nelle zone della movida, è stato condotta oggi dal Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto di Pisa, Giuseppe Castaldo, con la partecipazione dell’Assessore alla Sicurezza cittadina del Comune, Giovanna Bonanno, e dei vertici provinciali delle Forze di Polizia.

Per tutelare i cittadini e le attività commerciali sono state individuate ulteriori linee di intervento. Il Prefetto Castaldo ha richiamato l’impegno fin qui profuso da tutte le componenti del sistema sicurezza, e, in aggiunta all’incremento dei servizi e alle misure già decise nei giorni scorsi, ha disposto, fin dal prossimo fine settimana, l’ulteriore intensificazione della attività delle Forze di Polizia nelle ore serali e notturne. In particolare, controlli mirati saranno effettuati per contrastare intemperanze e comportamenti violenti e lo spaccio di stupefacenti, oltre a vigilare sul divieto di assembramento. 

Una attenzione particolare è stata dedicata al tema della lotta all’abusivismo commerciale, già oggetto di una specifica iniziativa da parte delle Prefettura, che ha promosso un Protocollo di intesa per rinnovare gli strumenti di contrasto del fenomeno, la cui firma è prevista per il 22 luglio p.v.. In tale ambito verrà attivata da subito una cabina di regia in Prefettura per definire, in modo sistematico, un contingente dedicato di personale della polizia municipale da destinare a tale finalità, in stretto coordinamento con l’attività delle altre Forze di Polizia. Ulteriore cura verrà dedicata a strutturare efficaci sinergie con tutti gli attori coinvolti.

Per incrementare i servizi di controllo del territorio, il Prefetto ha disposto che le sale operative delle Forze di Polizia siano costantemente aggiornate sulla programmazione dei servizi operata dai responsabili della polizia locale. Ad una riunione tecnica in Questura è stato demandato di definire, nel dettaglio, le relative modalità.

Nella stessa riunione, il Comitato ha anche approvato due nuovi progetti di impianti di videosorveglianza nei Comuni di Cascina e Castelfranco di Sotto.

Loading Facebook Comments ...
By