Un augurio al Pisa Sc in vernacolo pisano dal nostro “Schiaccia”

PISA – L’augurio che sia per il Pisa una buona stagione lo scrive in vernacolo pisano il nostro Maurizio Ficeli conosciuto da tutti come “Schiaccia” in alcuni simpatici versi in rima strettamente pisana.

di Maurizio Ficeli

Ir mi Pisa gliè na squadra dimorto forte,un ha paura di nulla e sfida la sorte, e cor mister D’Angelo valoroso ondottiero, anco vesto ampionato si fa in sur siero.

‘Ominciamo dai purtieri: Nicolas Andrade e Ale Livieri, con Kucich ir friulano e Dekic ir serbo, affrontiamo chiunque senza riserbo.

Ora gliè la vorta di ragiona’ della difesa, con Hermannsson, Leverbe e Tony Caracciolo a fa da guardia, colloroli’ un esiste mai arcuna resa, la palla gliè sempre nostra e un si traballa. A corredo c’enno e nostri laterali, da Birindelli, a Fischer, Beruatto e Filippo Berra, loroli’ in serie B un ci hanno eguali, e all’avversari fanno la guerra.

Ora si va nder reparto di centroampo, cor Capitan Gucher e ir vice De Vitis Ale,che all’avversari un danno punto scampo,con grinta e determinazione davvero eccezionale.Con Toure’, Marin, Izzillo, Quaini e Santoro, ir Pisa di vest’anno ha dei gioatori d’oro. E con Di Quinzio e Siega, ir Pisa giammai un si piega, poi se ci metti anco Marsura, la vittoria gliè sempre più sicura. Ma c’e anco Mastinu il sardo a guardia e l’avversario sta lontano e un s’azzarda, assieme ai giovanotti Piccinini e Cisco, per le artre squadre gliè propio un rischio.

Ecco ir reparto la’ davanti, che a nissuni un fa sconti, con Assan Seck e Lorenzo Lucca, chi ci affronta alla fine si stucca. Con Beppino Sibilli, funambolo napoletano e con Yonatan Cohen, centravanti israeliano, si por di che semo in bona mano, e di seuro andremo dimorto lontano. Pe ffini’ na menzione doverosa e partiolare, ar mitio “Tano” Masucci, dimorto fenomenale, propio luli in barba alla su’ matura età, sfonda le reti e segna go’ a volontà.

Ora saluto tutti cor un benvenuto cortese, ar novo rivato Adam Nagy, gioatore ungherese, e giunga a tutti ir mi agurio dimorto sincero e senzato, forza o bimbi, semo forti e si vince ir campionato.

FORZA PISA LOTTA DA ULTRAS

By