Un brutto Pisa perde il derby con il Viareggio (1-0) nei minuti finali

PISA – Il Viareggio espugna l’Arena (1-0) con un gol di Ighli Vannucchi che a due minuti dalla fine castiga il Pisa che chiude nel peggiore dei modi l’anno solare 2013.

Per questa importante sfida che chiude il 2013 mister Pagliari non puo’ disporre di Cia, Pellegrini e Rozzio squalificati oltre a Mingazzini e Caputo infortunati. Il tecnico nerazzurro e’ costretto ad attingere come in molte occasioni e’ accaduto quest’anno alla Berretti portndo in panchina i giovani Lenzini e Mattioli. Stringono i denti e scendono in campo per questa importantissima sfida Sabato, Favasuli e Lucarelli. Davanti a Provedel Goldaniga e Kosnic tornano ad essere la coppia centrale difensiva con Lucarelli a destra e Sabato a sinistra. Sugli esterni di centrocampo spazio a Napoli a destra e Martella che torna dal primo minuto dopo essere partito dalla panchina a Lecce. Sulla linea mediana spazio a capitan Ciccio Favasuli e al giovane Sampietro. In attacco ad affiancare Rachid Arma c’e come anticipato ieri dal nostro portale Francesco Forte preferito a Mauro Bollino.

Mister Cristiano Lucarelli deve fare a meno dell’attaccante Alessandro De Vena. L’ex attaccante livornese schiera comunque un 4-3-3 molto propositivo. Davanti a Gazzoli che si presenta all’Arena con il casco protettivo ci sono da destra a sinistra. Peverelli, La Morte, Conson e Falasco. Nei tre giocatori che agiscono a centrocampo spazio a Galassi davanti alla difesa Pizza e Gerevini sugli esterni. Davanti conferme per Romeo e Vannucchi grandi protagonisti nella vittoria delle zebre sette giorni fa contro il Benevento. A sostituire l’infortunato De Vena, Rosafio.

Prima dell’inizio della partita il presidente Carlo Battini ha consegnato una targa al capitano nerazzurro Francesco Favasuli per il raggiungimento con la malia del Pisa dei cento gettoni di presenza.

Pisa in maglia nerazzurra, Viareggio in tenuta completamente bianca. La partita entra subito nel vivo. Dopo neanche 1′ cross da sinistra di Falasco, Provedel allontana con i pugni e dal limite Galassi conclude con il destro sopra la traversa. La risposta del Pisa e’ pronta. Martella va al cross dalla sinistra per la testa di Forte che alza sopra la traversa. E’ ancora Forte (5′) dopo aver vinto un rimpallo a centrocampo ad innescare Arma che si presenta solo davanti a Gazzoli che gli devia la conclusione diretta all’angolino con l’interno del piede destro in calcio d’angolo. E’ un Pisa propositivo al cospetto di un Viareggio a tratti superficiale. La squadra di mister Pagliari si rende ancora pericolosa intorno al 10′ con un tiro cross di Martella, la palla termina sul fondo. Pochi istanti prima in Curva Nord compare uno striscione rivolto al presidente Carlo Battini: “Battini: indispensabile comprare per tornare suBito protagonisti”. Al 16′ Pisa ancora pericoloso con l’ex di turno Bruno Martella (molto ispirato) che prova il tiro al volo dal limite con palla che termina sul fondo. Due minuti più tardi c’è la risposta del Viareggio con Romeo servito da Gerevini che sinistro appena dentro l’area alza troppa la mira. il Viareggio e’ pericoloso con un traversone di Falasco dalla sinistra, ma prima Romeo e poi Pizza non riescono a trovare la porta davanti a Provedel.

La partita subisce una fase di stanca e si riaccende al 31′ quando Vannucchi sulla sinistra trova un buon pertugio per Romeo che nel frattempo aveva tagliato sul primo palo, ma l’attaccante scuola Samp appoggia di piatto sull’esterno della rete. La risposta del Pisa non si fa attendere ed e’ il solito Martella con il sinistro a lambire la traversa con Gazzoli che comunque era sulla traiettoria della sfera. Nel frattempo due giocatori di mister Lucarelli finiscono sulla lista dei cattivi a stretto giro di posta: Gerevini e Romeo. Il Pisa soffre i contropiede ficcanti del Viareggio che sfrutta i troppi spazi lasciati dal Pisa quando attaccano i bianconeri. Rosafio tenta il diagonale dal limite poco dopo la mezz’ora, Provedel ci mette una pezza e devia in angolo. Al 42′ su un rinvio errato di Provedel Vannucchi a porta vuota tenta di trovare la porta, ma non da la necessaria forza al pallone e il portiere nerazzurro rinviene sulla sfera. Pericolo scampato. Dopo un minuto di recupero il primo tempo si chiude sullo 0-0. Il Pisa va al riposo tra i fischi del pubblico.

La ripresa inizia senza cambi da parte dei due allenatori. Pagliari e Lucarelli mantengono il medesimo assetto tattico di inizio partita. Subito due ammonito sul taccuino di Rapuano, uno per parte: Falasco per il Viareggio e Favasuli per il Pisa. Molti errori sia da una parte che dall’altra. Il Pisa non gioca bene, il Viareggio cerca di sfruttare gli errori a centrocampo dei nerazzurri. Sampietro e Favasuli perdono più palloni del solito in mezzo al campo favorendo spesso le ripartenze di Galassi e C, che per fortuna dei nerazzurri peccano spesso di imprecisione nell’ultimo passaggio. Il gioco e’ spezzettato, anche La Morte si becca il giallo per un ingenuo fallo su Sampietro all’11’. E’ però nerazzurra la più ghiotta occasione di inizio ripresa (13′): cross di Napoli dalla destra con la sfera che arriva ad Arma che tutto solo ad un metro dalla porta calcia incredibilmente alto. Gol divorato da parte del Pisa. Al 20′ mister Pagliari gioca la carta Bollino che entra in luogo di Aiman Napoli e va a piazzarsi sull’out di destra. Mister Lucarelli risponde al 24′ con l’inserimento di Della Latta in luogo di Gerevini per dare più brio al centrocampo viareggino parso in affanno negli ultimi minuti. La gara diventa una partita a scacchi tra i due allenatori. Per il Viareggio dentro Della Latta e Benedetti in sostituzione di Gerevini e Rosafio, per il Pisa spazio al 29′ all’altro ex della partita Giuseppe Giovinco che subentra a Francesco Forte. Il folletto nerazzurro prova subito a girare in porta un cross di Bollino dalla destra, Gazzoli blocca. Poco prima però Benedetti aveva impensierito Provedel con un destro ravvicinato che termina di poco fuori. Il portiere nerazzurro salva letteralmente la propria porta al 35′: cross di Galassi dalla destra, Romeo tutto solo in mezzo all’area calcia a botta sicura Provedel fa il miracolo e per fortuna del Pisa Benedetti e Vannucchi si ostacolano a vicenda non trovando la zampata vincente ad un passo dalla linea di porta.

A cinque minuti dalla fine l’ultimo cambio per i due allenatori. Per il Pisa dentro Melis e fuori Martella, per la squadra bianconera dentro Marongiu in luogo di Falasco colpito da crampi. Al 43′ il Viareggio passa in vantaggio, percussione di Marongiu, Romeo tocca la sfera quel tanto che basta a servire Vannucchi che tutto solo appoggia in rete l’1-0 per la formazione di mister Lucarelli. Dopo la rete dei bianconeri il pubblico comincia a mugugnare, la Nord espone nuovamente lo striscione che invita Il presidente Battini ad andare sul mercato. Gli ultimi secondi regalano l’ammonizione al difensore viareggino Marongiu. Giovinco prova ad impensierire Gazzoli con calcio di punizione senza riuscirci. Il Pisa esce sconfitto nell’ultima gara del 2013. Non sarà un Natale sereno purtroppo per la squadra di Pagliari che per assicurarsi un posto al sole in questo torneo dovrà inevitabilmente cambiare marcia nell’anno che verrà.

20131222-162602.jpg

You may also like

By