Un nuovo defibrillatore nella sede di Confcommercio in Corte Sanac

PISA – Dal 26 aprile alla Corte Sanac nel quartiere di Porta a Mare è a disposizione un nuovo defibrillatore installato presso la Sede della Confcommercio di Pisa.

Posto all’interno di una teca all’ingresso degli Uffici dell’Associazione il macchinario sarà utilizzabile, oltre che dal personale di Confcommercio, anche dalle persone che operano in Corte Sanac, sia presso le attività commerciali che i vari Studi Professionali, alle quali sono state fornite le chiavi per aprire il lucchetto che chiude la teca in vetro.

Questa iniziativa tende a garantire una maggiore sicurezza, soprattutto in luoghi affollati e molto frequentati e si inserisce in un quadro di eccellenza per quanto riguarda la nostra città, la quale vanta una delle percentuali più alte d’Italia per ciò che concerne la prevenzione in campo cardiovascolare.

“Da tempo ci battiamo per una maggiore sicurezza sui posti di lavoro e pertanto l’idea è stata quella di mettere a disposizione di tutti coloro che gravitano nella Corte Sanac un defibrillatore che potrà essere utilizzato anche in caso di chiusura dei nostri Uffici – ha detto la presidente di Confcommercio Pisa Federica Grassini – dotando ad ogni operatore commerciale le chiavi di accesso. Abbiamo poi concluso un rapporto di collaborazione con il Dr. Maurizio Cecchini, specializzato in Medicina d’urgenza, il quale ha fornito la propria disponibilità a presiedere corsi per i commercianti della Galleria Sanac al fine di fornire le più corrette informazioni in ordine al corretto utilizzo del macchinario”, conclude Federica Grassini.

“Ringrazio i commercianti ed i professionisti che sono presenti quest’oggi e queste iniziative – afferma il direttore di Confcommercio Federico Pieragnoli – nella speranza che non debba mai essere utilizzato, servono a garantire una maggiore sicurezza a coloro che operano nella Corte Sanac, quale ulteriore forma di tutela delle Imprese, non solo sotto il profilo finanziario e di organizzazione di eventi, ma anche dal punto di vista della salute”.

By