Un dono “fiammante” ai Vigili del Fuoco di Pisa

PISA – Il 97esimo defibrillatore della provincia di Pisa è davvero speciale. Si tratta infatti un dono che Cecchini Cuore ha deciso di fare al Corpo dei Vigili del Fuoco di Pisa, che ne erano finora sprovvisti.
La cerimonia di donazione si è svolta nei giorni scorsi, ed erano presenti tra gli altri il Comandante  dei VV.FF. Ing. Marco Frezza, il Coordinatore ed istruttore delle tecniche Sanitarie a livello nazionale, Vigile Maurizio Daini ed il dott. Maurizio Cecchini, Cardiologo che da 5 anni ha iniziato la campagna “Tre minuti per il cuore” proprio per diffondere sul territorio i preziosissimi Defibrillatori automatici pubblici, indispensabili strumenti in grado di salvare coloro che sono colpiti da arresto cardiaco e la cui diffusione capillare è la migliore arma a disposizione per contrastare la morte improvvisa che, in Italia, miete 70.000 vittime all’anno.

Il Corpo dei Vigili del Fuoco svolge, sin dalla sua fondazione, un ruolo fondamentale nella salvaguardia e nella protezione della comunit. Il loro ruolo è di primo piano non solo nel combattere incendi, ma anche in caso di cataclismi, alluvioni, terremoti, incidenti ed emergenze, da quelle che coinvolgono moltitudini di persone a quelli che capitano ai singoli cittadini. Gli oltre 200 Vigili del Fuoco pisani sono già tutti in possesso della certificazione BLS-D, ma fino ad ora nessuno dei 5 distaccamento cittadini è dotato di DAE, indispensabile per loro tra gli equipaggiamenti di
soccorso. E’ quindi con grandissimo orgoglio e profondo onore che Cecchini Cuore ha deciso di donare questo primo Defibrillatore Automatico, acquistato in parte grazie alle donazioni pervenute dal nostro sito e per le quali
ringraziamo di cuore tutti coloro che hanno contribuito. La donazione di martedì 18 ha segnato quindi un grande passo non solo per i Vigili del Fuoco, ma per tutta la comunità. Un passo verso una maggiore sicurezza e tutela dei
singoli individui.

By