Un grande Tir di lavagne, sedie e banchi è in viaggio per Loro Piceno

FORNACETTE – Un grande TIR è arrivato a Fornacette e ha spalancato le sue porte per accogliere un carico di infinita…solidarietà.

Un camion della Protezione Civile della Regione Marche, in effetti, nella mattina di Martedì 31 Gennaio era parcheggiato in tutta la sua ben individuabile mole, di fronte alla “vecchia” scuola primaria di via Morandi.

Ad attenderlo la Resp. dell’Ufficio Servizi ai Cttadini, Serena Biasci in compagnia di tutta la squadra di operai del Comune di Calcinaia. Sono stati loro adaiutare i due volontari della protezione civile marchigiana a caricare sul tir giunto appositamente dalle Marche una notevole quantità di sedie e un altrettanto numerosa quantità di banchi, oltre a molte lavagne e qualche cattedra.

Tanti arredi scolastici, in ottimo stato, sono così partiti alla volta di Loro Piceno e dei paesi colpiti dall’immane tragedia del sisma per essere utilizzati da tutti quegli studenti che hanno bisogno di un banco dove sedersi e di una lavagna dove scrivere.

Il Comune di Calcinaia dopo l’inaugurazione della nuova Scuola Primaria di Fornacette ha infatti pensato di fare una ricognizione degli arredi scolastici dismessi nei tre plessi fornacettesi e di concordare con Loro Piceno questo viaggio.

Durante la visita di qualche mese fa del Sindaco Ilenia Catalini, culminata con l’incontro con i Sindaci dell’Unione Valdera (che si sono presi l’impegno di aiutare economicamente il piccolo borgo in provincia di Macerata per costruire la nuova mensa scolastica), il primo cittadino di Loro Piceno aveva fatto un breve tour delle scuole di Fornacette scegliendo gli arredi che potevano andar bene per le nuove strutture approntate per il dopo terremoto.

Ed è stato proprio grazie alla proficua collaborazione tra il comune marchigiano e quello calcinaiolo che la Protezione Civile della Regione Marche ha messo a disposizione un tir arrivato a Fornacette alle ore 8.00 di Martedì 31 Gennaio e ripartito nella stessa mattinata dopo essere stato caricato dagli operai del Comune.

By