Un saluto e un pensiero particolare del Vescovo Andrea a tutta la Stella Maris

PISA Un saluto e un pensiero particolare. In questi momenti di preoccupazione per la pandemia da coronavirus, il Vescovo di San Miniato, Andrea Migliavacca ha voluto far sentire la sua voce e il suo conforto al “mondo” della Fondazione Stella Maris. Con un video ha rivolto il suo messaggio a tutti.

Non sono giorni facili per nessuno – esordisce -, soprattutto per chi è nella malattia, per chi lotta contro il coronaviurs. Immagino che non siano giorni facili per la Stella Maris. Penso a tutti gli ospiti, penso a Montalto, a Casa Verde, quante difficoltà. Penso a Calambrone, la fatica e gli ostacoli per venire a farsi curare. Quindi le difficoltà di tutti i medici, di tutto il personale, degli operatori sanitari, dei volontari, di tutti quelli che vivono la realtà della Stella Maris. Penso anche alle tante preoccupazioni di coloro che hanno il compito di condurre, di dirigere nelle varie responsabilità la vita della Stella Maris. A tutti voi rivolgo un augurio e un segno di presenza, di vicinanza, di ricordo, e l’augurio che da questa fatica possa nascere comunque qualcosa di ricco e di positivo che si svilupperà anche per la Stella Maris

Prosegue il Vescovo Andrea: “Ci auguriamo come primo traguardo quello di fermare e superare questa pandemia e perché tutti coloro che sono nella difficoltà sentano un aiuto. Vi accompagno con l’affetto, con la preghiera e con il desiderio di incontrarvi presto. Coraggio a tutti, viva la Stella Maris”. Il Vescovo Andrea dedica a tutti infine la Preghiera che ha scritto per questi tempi del coronavirus. A tanto affetto la Stella Maris ringrazia di cuore.

Caro Monsignore, carissimo Andrea, ti vogliamo bene – sottolinea il Presidente della Stella Maris, Giuliano Maffei -. Forza, andiamo avanti insieme”. Un ringraziamento firmato da “Giuliano con i bambini, i ragazzi, gli adulti, il Consiglio di amministrazione, i professori, i medici, gli infermieri, gli operatori e i collaboratori tutti della Fondazione Stella Maris IRCCS”. Forza, andiamo avanti.

By