Una domenica di anteprime e premiazioni quella del Pisa Book Festival

PISA – Ancora anteprime nazionali e premiazioni nell’ultima giornata del Pisa Book Festival, Domenica 25 novembre dove sarà presente in fiera Maurizio De Giovanni che presenta per la prima volta il suo nuovo libro Vipera – l’ultima storia del commissario Ricciardi (Einaudi).

 Per la saggistica Ettore Cinnella, uno dei più grandi russisti italiani, illustra il suo nuovo libro 1917. La Russia verso l’abisso (Della Porta Editori) con Guido Carpi e Andrea Romano. Inoltre Vittorio Silvestrini, normalista e docente di fisica generale all’Università Federico II di Napoli dove ha fondato la Città della scienza, parla del libro Tessere del mio mosaico. Scienza e sogni di un fisico irrequieto (Scienza Express Edizioni) con l’Assessore del Comune di Pisa e professoressa di fisica della materia Marilù Chiofalo. E infine “Quando il cielo era sempre più blu. Rino Gaetano raccontato da un amico” con Enrico Gregori e l’editore Francesco Giubilei (Historica Edizioni).

Per l’Olanda, Rosita Steenbeek, attrice e scrittrice, Ilja Leonard Pfeijffer, poeta, e Marino Magliani, scrittore di viaggi animano l’incontro “Olanda e Italia allo specchio” condotto da Gabriella Facondo. Una conversazione su viaggi e migranti animata da autori che hanno percorsi biografici molto particolari. Rosita Steenbeek, “pastoressa protestante mancata”, ha lasciato i suoi studi teologici per laurearsi in lingue e diventare attrice e poi autrice. Il suo esordio letterario del 1994, L’Ultima Donna, fece scandalo per la franchezza con la quale l’autrice descriveva i suoi rapporti con due amanti molto più vecchi di lei, Federico Fellini e Alberto Moravia. Seguirono altri dieci libri: romanzi autobiografici, gialli, passeggiate letterarie a Roma, la città dove vive metà del suo tempo, e una vita romanzata di Jasper van Wittel, pittore proveniente dalla sua città natia Amersfoort, emigrato in Italia e divenuto famoso come Gaspare Vanvitelli. L’ultima sua opera, Amsterdam-Delphi, è il resoconto letterario di un viaggio in bicicletta di tremila chilometri, fatto nella primavera del 2012. La Steenbeek ha lavorato anche come giornalista e ha tradotto Moravia e Susanna Tamaro in olandese. Ilja Leonard Pfeijffer è un esponente dell’ormai foltissima corrente dei ciclo-autori olandesi, scrittori che traggono la loro ispirazione da lunghi viaggi sulle due ruote. Nonostante i suoi 120 chili, con un metro e novanta di altezza, Pfeijffer è arrivato in bici dalla cittadina olandese di Leida fino a Roma, insieme alla giovane compagna russa. Ma siccome giudicavano Roma troppo caotica, sono tornati indietro fino a Genova dove abitano tutt’ora. Pfeijffer, in Olanda ha pubblicato diverse raccolte di poesie e due romanzi. Nel racconto del suo viaggio in bici si sofferma a lungo sulla “ sensazione della salita” come metafora delle montagne da superare nella vita. Nei Paesi Bassi le sue opere sono considerate uno splendido esempio della nuova ciclo-filosofia, ed è appena uscito un suo libro su un viaggio letterario nei meandri della vecchia Genova.

Infine sotto il segno dei tulipani anche Amara Lakhous, Sipko Melissen, Rachel Visscher che saranno protagonisti dell’incontro dedicato al tema “Letteratura Migrante: imagologia, realismo e immaginazione”.

Storie femminili in primo piano al Pisa Book Festival proprio nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Francois Vallejo, vincitore del Premio France Télévision per il miglior romanzo, che riflette sull’intensità dei legami familiari nel suo libro “Le sorelle Brelan” (ISBN), una saga familiare in cui appare in chiaroscuro l’Europa che si rialza dalle macerie della seconda guerra mondiale. Quindi il libro “Alice” di Judith Hermann (Edizioni Socrates) presentato da Rossana Dedola e Luca Ricci: cinque racconti e cinque relazioni che hanno segnato la vita della protagonista. Donne anche in teatri di guerra e drammatici: Felicetta Ferraro e Bianca Maria Filippini raccontano l’Iran e l’Afghanistan. Sempre per le opere al femminile, la conversazione con Giovanna Grignaffini, autrice di Però un paese ci vuole (La Lepre Edizioni) e Barbara Garlaschelli e il suo Lettere dall’orlo del mondo (Ad Est dell’Equatore). E per le più giovani una rivisitazione del classico di Louisa May Alcott con la presentazione di Piccole donne oggi, con l’autrice Angela Nanetti e l’illustratrice Gioia Marchegiani (Nuove Edizioni Romane). Infine Mappe sulla pelle: dodici artiste si raccontano prendendo in prestito la penna da altrettante scrittrici, con Barbara Garlaschelli, Nicoletta Vallorani, Donatella Diamanti, Olivia Corio e Elisabetta Spaini (Editpress).

L’ultimo giorno del Pisa Book Festival prevede due premiazioni: alle 11.30 il Premio Montescudaio alla migliore libreria indipendente d’Italia, assegnato quest’anno alla Cuccumeo di Firenze; alle 15 il Talent Next, dedicato agli illustratori emergenti e organizzato in collaborazione con il Museo della Grafica di Pisa, che sarà consegnato all’artista olandese Eef Smeets per l’opera “Baci al blu di Delft” da Daan Remmerts de Vries, l’artista olandese protagonista della mostra a Palazzo Blu “Il Signor Kandinsky era un pittore. Kandinsky raccontato ai bambini” (23 novembre 2012 – 22 gennaio 2013) che affiancherà l’esposizione “Kandisky dalla Russia all’Europa”.

Tra i tanti incontri in calendario, Lucio Pinkus, Renzo Fior e Massimo Orlandi che presentano L’Arameo Errante (Il Margine) e L’Abbé Pierre (EMI); Paolo Merlini e Maurizio Silvestri che raccontano Un altro viaggio nelle Marche. Otto giorni senz’auto nel cuore delle Marche (Exòrma). La Repubblica Caffè, a cura di Laura Montanari e Fabio Galati del quotidiano La Repubblica, ospita, tra gli altri, Dal rumore bianco, l’incontro con lo scrittore Mariano Baino e Francesco Niccolini che presenta Il caso Mattei con Attilio Bolzoni.

Inoltre è in programma la tavola rotonda sul tema Dieci anni di Pisa Book Festival. Il mondo dei libri tra progetti imprenditoriali, proposte culturali, intervento pubblico e creatività a cui partecipano Andrea Pieroni, Presidente della Provincia di Pisa, Cosimo Bracci Torsi, Presidente della Fondazione Pisa, Alberto Galla, Presidente Associazione Librai Italiani e Titina Maccioni, Presidente del Consiglio Comunale di Pisa. Il dibattito è coordinato da Saverio Sani e prevede gli interventi di editori e librai. L’ultima giornata del Pisa Book Festival è dedicata in modo particolare ai librai indipendenti con Alberto Galla, presidente dell’Associazione Librai Italiani, l’editore svizzero Libero Casagrande, a cui sarà consegnato un premio alla carriera, e il progetto “Liberos” di Patrizio Zurru.

Spazio anche all’educational con “Leggere fa bene alla salute: prima si inizia meglio è! Consigli destinati a genitori, educatori e pediatri per avvicinare i bambini al piacere della lettura fin dai primi mesi di vita”: presentazione del progetto nazionale “Nati per leggere” con gli interventi di Viviana Angelini, Teresa Porcella, Sandra Di Majo e dell’Assessore alla cultura della Provincia di Pisa Silvia Pagnin (a cura di AIB Toscana). Quindi Don’t Panic! Cover Design Workshop con Marco Innocenti e Luca Parenti, a cura di IED Firenze. E per la sezione Pisa Book Junior, tra le tante iniziative, Musica in fasce: lezione-concerto a cura della scuola Amadeus e “Roma preziosa”, laboratorio di gioielleria. (Nicodemo Edizioni).

Pisa Book Festival – Il programma completo di domenica 25 novembre

Domenica 25 novembre la terza giornata del Pisa Book Festival ha inizio alle 10 nella sala Fermi con l’incontro “Dieci anni di Pisa Book Festival. Il mondo dei libri tra progetti imprenditoriali, proposte culturali, intervento pubblico e creatività” a cui partecipano Andrea Pieroni, Presidente della Provincia di Pisa, Titina Maccioni, Presidente del Consiglio Comunale di Pisa, Cosimo Bracci Torsi, Presidente della Fondazione Pisa, Alberto Galla, Presidente Associazione Librai Italiani e alcuni editori. In contemporanea nella sala Pacinotti si parla di libri dello spirito con la presentazione di “L’Arameo Errante” (Il Margine) e “L’Abbé Pierre” (EMI) e gli interventi di Lucio Pinkus, Renzo Fior e Massimo Orlandi, mentre nella sala blu c’è la presentazione del volume “L’Iran e l’Afghanistan dalle pagine dei loro autori” (Ponte33): Felicetta Ferraro e Bianca Maria Filippini raccontano i due paesi. Il Book Club alle 10 propone “Leggere fa bene alla salute: prima si inizia meglio è! Consigli destinati a genitori, educatori e pediatri per avvicinare i bambini al piacere della lettura fin dai primi mesi di vita”: presentazione del progetto nazionale “Nati per leggere” con gli interventi di Viviana Angelini, Teresa Porcella, Sandra Di Majo e dell’Assessore alla cultura della Provincia di Pisa Silvia Pagnin (a cura di AIB Toscana). La sezione Pisa Book Junior presenta alle 10 “Musica in fasce”, una lezione-concerto a cura della Scuola Amadeus. Alle 11 La Repubblica Caffè ospita l’incontro “La mia vita in una fiaba” con Roberto Innocenti e Rossana Dedola (Della Porta Editori), mentre al Book Club viene presentato il libro “La Levatrice” di Stefano Braccini (Edizioni Polistampa) con Bruno Ciaccio. Alle 11.30 nella sala Fermi il Pisa Book Festival festeggia 10 anni e onora con un premio alla carriera l’editore svizzero Libero Casagrande alla presenza di Alberto Galla, presidente ALI, Lucia Della Porta, direttrice del Pisa Book Festival e Francesca Pacini, Pacini Editore. In contemporanea nella sala Pacinotti si parla di “Letteratura Migrante: omologia, realismo e immaginazione” con gli autori Amara Lakhous, Sipko Melissen, Rachel Visscher, l’Assessore alla cultura della Provincia di Pisa Silvia Pagnin. Sempre alle 11.30 nella sala arancio si svolge l’incontro “La libertà sospesa. Il Trattamento Sanitario Obbligatorio. Psicologia, psichiatria, diritti. Morti nascoste e reclusioni colpevoli” con Renato Foschi e Leonardo de Sanctis (Fefè Editore); nella sala blu la presentazione delle novità 2012 di Edizioni Leucotea con le interviste agli autori e il dibattito con il pubblico; nella sala business viene presentato il libro “Cappuccetto Rosso” con le illustrazioni di Daria Palotti e le poesie di Matteo Nesti (a cura di Matithyah). La sezione Pisa Book Junior alle 11.30 propone “Libri al femminile. Piccole donne oggi”: letture dal libro di Angela Nanetti, illustrato da Gioia Marchegiani (Nuove Edizioni Romane). Alle 12 al Book Club si parla di “Libri al femminile” con Giovanna Grignaffini, autrice di Però un paese ci vuole (La Lepre Edizioni), Barbara Garlaschelli, autrice di Lettere dall’orlo del mondo (Ad Est dell’Equatore) e il Presidente del Consiglio comunale di Pisa Titina Maccioni. Alle 12 la Repubblica Caffè ospita Francois Vallejo con il suo libro Le sorelle Brelan (Del Vecchio Editore). Alle 12 nella sala Fermi si svolgerà la premiazione della libreria indipendente 2012: Teresa Porcella, Bianca Belardinelli e Elena Cavini della libreria Cuccumeo di Firenze ricevono il Premio Montescudaio-Elisabetta Sandri. Intervengono Antonio Pagliai, Edizioni Polistampa, Bea Marin, direttrice di Link Libri, e Aurelio Pellegrini, Sindaco di Montescudaio. Alle 13 nella sala arancio presentazione di A gran giornate con l’autore Claudio Morandini, Elena Salibra e Marco Nardini (La Linea), mentre nella sala blu si parla di “Mappe sulla pelle”: dodici artiste si raccontano prendendo in prestito la penna da altrettante scrittrici. Partecipano Barbara Garlaschelli, Nicoletta Vallorani, Donatella Diamanti, Olivia Corio e Elisabetta Spaini (Editpress). Alle 14 nella sala Fermi avrà luogo la presentazione del progetto Liberos, con Francesca Casula, Teresa Porella e Patrizio Zurru; nella sala Pacinotti si parla di Oltretutto il libro di Marco Monaco (Art EventBook); al Book Club c’è Il fattore Q il volume di Alberto Lori (La Rondine Edizioni). Alle 14.30 nella sala arancio presentazione di Srebrenica con Alexander Dorin e Andrea Martocchia (Zambon) e nella sala blu si svolge l’incontro “Quando il cielo era sempre più blu. Rino Gaetano raccontato da un amico” con Enrico Gregori e l’editore Francesco Giubilei (Historica Edizioni). Alle 15 nella sala Fermi si parla di “Olanda e Italia allo specchio”, una conversazione con Rosita Steenbeek, attrice e scritrice, Ilja Leonard Pfeijffer, poeta, e Marino Magliani, scrittore di viaggi, e Gabriella Facondo. Alle 15 nella sala Pacinotti spazio a Talent Next – Premiazione del vincitore dell’edizione 2012 con la giuria: Roberto Innocenti, Walter Fochesato, Alessandra Marrucchi, Andrea Rauch, Claudio Saba e Alessandro Tosi, Direttore del Museo della Grafica di Pisa. A consegnare il premio sarà Daan Eemmerts de Vries. La Repubblica Caffè alle 15 propone Il caso Mattei: incontro con Francesco Niccolini e Attilio Bolzoni (Becco Giallo), mentre il Book Club ospita Tessere del mio mosaico. Scienza e sogni di un fisico irrequieto: presentazione del libro e incontro con il fisico Vittorio Silvestrini e l’ Assessore alle politiche socio-educative e scolastiche del Comune di Pisa Marilù Chiofalo (Scienza Express Edizioni). In contemporanea nella sala business è in programma “Nina Batalli. Una pittrice tra Romania e Italia (1913-1993)” con gli interventi di Bruno Mazzoni e Claudia Zaccagnini (Pacini Editore). Il Pisa Book Junior alle 15 ospita “Pagine d’artista tra forma e colore”, laboratorio creativo alla scoperta di Mondrian (a cura di Artebambini). Alle 16 nella sala arancio presentazione di Alice di Judith Hermann con Rossana Dedola e Luca Ricci (Edizioni Socrates) e nella sala blu “Giovani scrittori crescono”: presentazione di un fantasy-thriller scritto da due giovanissime autrici con Federico Guerri (Giovane Holden Edizioni). Alle 16 nella sala business “Don’t Panic! Cover Design Workshop”: supervisione creativa di Marco Innocenti e Luca Parenti (Kidstudio – Firenze), in collaborazione con le cartiere Fedrigoni e a cura di IED Firenze. Alle 16.30 nella sala Fermi la presentazione in anteprima nazionale di Vipera, l’ultima storia del commissario Ricciardi di Maurizio De Giovanni (Einaudi) con Paolo Toccafondi, caposervizio della redazione di Pisa del quotidiano Il Tirreno. Alle 16.30 nella sala Pacinotti “La città e il drago. Spettacolo di pace e di guerra, di cavalli e cavalieri, di filastrocche e rime” con Gek Tessaro, illustratore, pittore di scena e novello cantastorie (Edizioni Lapis). La Repubblica Caffè alle 16.30 propone “Dal rumore bianco”, incontro con Mariano Baino e Ottone Ingravoglia, giovane vicecommissario della Napoli del dopoguerra, mentre il Book Club ospita 1917. La Russia verso l’abisso: Guido Carpi e Andrea Romano ne parlano con l’autore Ettore Cinnella (Della Porta Editori). Al Pisa Book Junior alle 16.30 spazio per “Roma preziosa”, laboratorio di gioielleria. (Nicodemo Edizioni). Alle 17.30 nella sala arancio presentazione di Un altro viaggio nelle Marche. Otto giorni senz’auto nel cuore delle Marche con gli autori Paolo Merlini e Maurizio Silvestri (Exòrma) e nella sala blu Le Prince Noir: Alessandro Greco presenta dodici storie nere ispirate ai più celebri romanzi del maestro del noir André Héléna (Aìsara). Alle 18 nella sala Fermi “Se tutto è musica”: pensieri e parole dei compositori brasiliani con interventi musicali dal vivo di Barbara Casini (Angelica Editore). In contemporanea nella sala Pacinotti “Farmageddon. L’ultimo uomo sano sulla terra”: spettacolo di Emergency, testo e regia di Patrizia Pasqui con Mario Spallino (Scienza Express Edizioni). Sempre alle 18 al Book Club presentazione del libro Massacro per un presidente di Diego Zandel con Silvio Forza, responsabile editoriale della Comunità Nazionale Italiana in Croazia (Edit), mentre al Pisa Book Junior c’è “Verso Nubicuculia. Parole e suoni dalla città volante” tratto dal libro di Riccardo Massagli con la musica degli Actias Luna (Editrice Campanila). Alle 19 nella sala blu Nuvole, presentazione del libro con Piero Floriani, Giovanni Nardi e l’autrice Maria Velia Lorenzi Bellani (Titivillus). Alle 19.00 nella sala arancio: “Lettori in erba”, presentazione di Il bruco verde di Anna Piccardi e La stella della fantasia di Luca Doveri (ArtEvent Book).

 

By