Una nuova biblioteca a Molina di Quosa. Le foto

MOLINA DI QUOSA – Nel Comune di San Giuliano Terme c’è uno spazio in più per la cultura. Da sabato 4 gennaio infatti nella sede del SOMS è realta la nuova biblioteca a Molina di Quosa grazie all’associazione Molina Mon Amour in Via Statale Abetone.

di Antonio Tognoli

L’inaugurazione con il consueto taglio del nastro è avvenuta alla presenza del Sindaco di San Giuliano Terme Sergio Di Maio, la vicesindaco Lucia Scatena, del presidente della Provincia di Pisa Massimiliano Angori.

“Aprire una biblioteca, oggi, ha un significato politico – afferma il Sindaco di San Giuliano Terme Sergio Di Maio – : ci sono amministrazioni comunali che le chiudono o le ridimensionano. A San Giuliano Terme abbiamo ampliato la nostra, con più postazioni per studiare o consultare libri e una maggior valorizzazione dell’Archivio della Memoria. Molina Mon Amour, che ringrazio, ne apre una nuova nella frazione di Molina di Quosa recuperando uno spazio e lo fa in collaborazione con un’altra associazione, la S.O.M.S. L’augurio mio e di tutta l’amministrazione comunale è che questa biblioteca, retta dall’impegno volontario, diventi un luogo di aggregazione e di convivenza virtuosa tra generazioni. Da parte nostra ci sarà il massimo sostegno a chi si impegna a unire, specie se nel segno della cultura”.

All’inaugurazione della biblioteca di Molina di Quosa era presente la Società Operaia di Cascina che ha avuto l’onore di essere stata invitata dalla consorella S.O.M.S di Molina di Quosa per l’inaugurazione della biblioteca sociale, nella persona del presidente del S.O.M.S. Paolo Del Genovese, Presidente Società di mutuo soccorso di Forte dei Marmi Umberto Tommasi, Enrico Cernese, S.O.M.S volontaria di Navacchio, Meri Gronchi e il segretario società operaia Cascina Samuele Gelli.

La serata è proseguita in Piazza Martiri della Libertà con un ricco buffet nel Magazzino di Antonio, sede dell’associazione Molina Mon Amour. A seguire un grande spettacolo con le parole di Gianni Rodari sotto la direzione artistica di Athos Bigongiali e Francesco Bottai.

Loading Facebook Comments ...
By