Una struttura per accogliere minori i cui genitori sono stati colpiti da contagio

CASCINA – Una struttura di ricovero per accogliere minori nell’eventualità in cui i cui i genitori o i parenti si trovino impossibilitati ad assisterli a causa di contagio da Covid-19. Un progetto che ha lo scopo di tutelare i soggetti più fragili nel caso in cui la diffusione del contagio lo richieda.

Per l’accoglienza dei minori la Società della Salute della Zona Pisana utilizzerà, in accordo con l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Cascina Costanza Settesoldi, un appartamento a Zambra (Cascina) già nella disponibilità della Cooperativa Sociale Paim, che gestirà il servizio. Potranno essere ospitati fino a 6 minori a cui, oltre al servizio di accoglienza residenziale, saranno garantiti prestazioni educative di animazione e cura, assistenza psicologia e sorveglianza.

Si tratta di un’ulteriore misura pensata per aiutare le persone in difficoltà, in questo caso minori i cui genitori vengano ricoverati per l’infezione da coronavirus – ha affermato Gianna Gambaccini, presidente della Società della Salute della Zona pisana – . Sono stata sensibilizzata su questo tema in seguito a un caso nel comune di Pisa, oggi risolto, che mi ha portato a chiedere alla Sds di elaborare un progetto per tutta la zona pisana, affinché queste emergenze possano essere gestite. A tal proposito ringrazio l’ufficio socio-assistenziale coordinato dalla dottoressa Maria Atzeni e la direttrice Sabina Ghilli, che hanno provveduto celermente a realizzarlo in collaborazione con la cooperativa Paim”.

Loading Facebook Comments ...
By