Unione Inquilini chiede trasparenza sulla nuova legge ERP

PISA – Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa congiunto SUNIA-SICET-Unione Inquilini sulla riforma relativa l’Edilizia Residenziale Pubblica e la lettera inviata a tutti i Sindaci delle provincia.

“Lo scorso 2 Febbraio le OOSS degli Assegnatari di Edilizia Pubblica SUNIA-SICET-Unione Inquilini hanno inviato a tutti i Sindaci della provincia di Pisa e al coordinatore del LODE pisano
(Livello Ottimale di Esercizio) una lettera con la quale si chiedeva un confronto sulla scrittura delle
regole che governano il settore dell’Edilizia Residenziale Pubblica.
Con l’entrata in vigore della L.R.T. n. 2/2019 rubricata “Disposizioni in materia di edilizia residenziale pubblica (ERP)” vengono modificate, in parte, le norme in materia di assegnazione, gestione, determinazione del canone di locazione e decadenza degli alloggi di Edilizia Residenziale
Pubblica. La Legge regionale rimanda ai Comuni, riuniti in ambito LODE, la definizione dei regolamenti
attuativi della norma regionale stabilendo che tali procedure devono scaturire da un assoluto coinvolgimento delle associazioni di rappresentanza. Dovranno infatti essere regolamentate materie di diretto impatto su gli attuali assegnatari di edilizia
pubblica o di coloro che si trovano in condizioni di precarietà abitativa.
Vanno regolamentate le Commissioni E.R.P. , la Commissione per il contrasto al disagio abitativo, andrà riscritto il regolamento di utenza (definendo i rapporti tra assegnatario dell’alloggio ed Ente gestore anche in materia di ripartizione degli oneri condominiali e
determinazione delle spese di manutenzione dell’alloggio), rivista la disciplina delle autogestioni
rafforzando il coinvolgimento di tutti di assegnatari alla vita condominiale.
Per l’importanza che tali modifiche avranno nel settore dell’Edilizia pubblica, soprattutto sulle
persone che la vivono, chiediamo al Coordinatore del LODE pisano, Ass. Gianna Gambaccini, di rendere le procedure trasparenti”.

By