Unione Valdera punto di riferimento di un territorio vasto

PISA – Anche nel 2019 l’Unione si è confermata punto di riferimento di un territorio più vasto.

Per essere ancor più concreti, nel 2019 Comuni come Chianni e Collesalvetti si sono appoggiati all’Unione per bandire gare d’appalto, il Comune di Fauglia ha invece rinnovato la convenzione per la Protezione Civile, mentre Volterra e la Valdicecina hanno scelto di convenzionarsi con l’Unione per usufruire dei servizi offerti dal CRED.

L’Unione Valdera è formata attualmente da sette Comuni (precisamente Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme – Lari, Palaia, Pontedera), ma è bene ricordarlo, i suoi servizi abbracciano, da tempo, un territorio ben più vasto.

Per questo motivo l’Unione, con il passare degli anni, è diventata punto di riferimento per tante amministrazioni della provincia di Pisa (e non solo), nonché interlocutore privilegiato di enti sovra comunali come la Regione Toscana.

Sono stati molti i Comuni che hanno scelto di convenzionarsi con l’Unione Valdera per poter usufruire delle competenze e della professionalità sviluppate in molti settori dall’Ente di via Brigate Partigiane. Gli esempi sono molteplici e vanno dai servizi scolastici a quelli bibliotecari, passando per l’ufficio gare e arrivando a toccare perfino ambiti come la cultura.

Insomma l’Unione Valdera si conferma nuovamente un ente abile a precorrere i tempi, con grandi potenzialità e in grado di sviluppare capacità che lo mettono al centro di qualsiasi area d’intervento di livello superiore.

Senza certe professionalità, infatti, i singoli comuni difficilmente possono arrivare a cogliere opportunità di un certo tipo o a fornire servizi innovativi che solo alcune aree metropolitane possono offrire ai propri cittadini.

Loading Facebook Comments ...
By