Università, il diritto allo studio sarà garantito. Graduatoria definitiva il 30/11

PISA – Il diritto allo studio universitario continua ad essere garantito in Toscana ai 12638 studenti iscritti agli Atenei di Firenze, Pisa e Siena che sono risultati idonei nella graduatoria provvisoria per l’assegnazione della borsa di studio e il posto alloggio formulata dall’Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario per l’anno accademico 2015/16.

Sono 4511 quelli della sede di Firenze, 5189 quelli della sede di Pisa e 2938 quelli della sede di Siena).

Il numero di idonei, che dovrà essere confermato dalla graduatoria definitiva che sarà resa nota entro il 30 novembre, si mostra dunque in linea con quello registrato negli anni passati. Furono leggermente superiori nell’anno 2013/14 gli aventi diritto al beneficio pari a 13.098 aventi diritto al beneficio e addirittura 857 in meno nell’anno 2012/13 quando gli idonei risultarono 11.781.

Nell’anno accademico 14/15 il numero degli idonei fu superiore, ma si tratta di un dato difficilmente comparabile in quanto l’incremento era legato ad un bando con una doppia scadenza che permise a molti ritardatari di fare domanda al fuori della prima data utile per la presentazione della richiesta. Si trattava dunque di una fase sperimentale del concorso che, in accordo anche con le rappresentanze studentesche, non è stata riproposta quest’anno.

L’introduzione dei nuovi parametri di calcolo Isee ha determinato sì l’esclusione dalla borsa di studio e posto alloggio di alcuni studenti che negli anni passati sono risultati idonei, ma sostanzialmente il sistema del DSU in Toscana ha tenuto. Questo grazie anche all’innalzamento delle soglie Isee da 19.000 a 20.000 euro, deciso dalla Regione Toscana per consentire l’allargamento della platea di potenziali beneficiari. Una platea che ha dovuto fare i conti con una diversa modalità di dichiarazione della componente di patrimonio mobiliare e immobiliare. Un quadro più dettagliato degli effetti redistributivi della modifica dei parametri ISEE sarà elaborato dagli uffici dell’ARDSU nei prossimi giorni, così da potere prendere eventuali misure di supporto per gli studenti che, pur soddisfacendo i requisiti di merito, hanno perso la borsa di studio. Allo stesso tempo, sfruttando il nuovo ISEE saranno intensificati i controlli sulle dichiarazioni presentate così da far emergere eventuali comportamenti anomali.

By