Urbanistica a Pisa. Approvato il PUMS. 256 milioni per migliorare la viabilità

PISA – La Giunta Comunale di Pisa ha approvato il PUMS (Piano Urbanistico Mobilità Sostenibile) che prevede lo stanziamento di 256 milioni di euro per i prossimi dieci anni. A presentarla l’assessore all’urbanistica il Prof. Dringoli e il sindaco di Pisa Michele Conti.

di Giovanni Manenti

Giovedì la Giunta ha adottato il piano per la mobilità sostenibile del Comune di Pisa, afferma l’assessore all urbanista Dringoli – un piano strategico che si prefigge di migliorare la qualità del traffico nelle vie cittadine, in questo caso favorito dal fatto che detto piano è nato assieme al Piano Intercomunale strutturale urbanistico e che ha avuto poi un particolare sviluppo allorché abbiamo affrontato il problema della tramvia che ci ha consentito di stabilire le linee guida del presente PUMS, che dovrà essere approvato dal Consiglio Comunale dopo trascorsi i 30 giorni per eventuali osservazioni dalla pubblicazione della delibera di Giunta sul BURP. Ovvio che per migliorare la qualità della vita – continua Dringoli – sulla base del nuovo piano è stato necessario analizzare a fondo i macro problemi relativi alla viabilità per Ospedale, Scuole ed Aziende con maggior numero di dipendenti, per poi realizzare gli obiettivi nell’arco massimo di 10 anni, ovviamente progressivamente, prefiggendosi di ridurre gli spostamenti con auto private a favore dei mezzi pubblici e l’uso di biciclette. I vari interventi riflettono principalmente lo studio della tramvia dalla Stazione Centrale sino all’Ospedale di Cisanello, cui seguirà lo sviluppo delle piste ciclabili, già oggi presenti per 125 chilometri, oltre alla previsione di tre nuovi ponti da realizzare, al fine di eliminare i passaggi a livello, per poi attivare una App per consentire al cittadino di conoscere quali siano in tempo reale i mezzi da poter utilizzare per raggiungere nel minor tempo possibile la destinazione cui deve recarsi“.

Credo che si tratti di uno strumento per andare a cercare di risolvere il problema della mobilità che questa città ha da circa 30 anni, per scelte urbanistiche sbagliate del passato per una mancanza di visione globale, afferma il Sindaco Michele Conti – convinto che al termine della relativa realizzazione permetterà di ridisegnare la città in un’ottica di maggiore vivibilità da parte dei residenti, soprattutto con un miglioramento della qualità della vita determinato dalla riduzione dei gas di scarico per un minor ricorso all’utilizzo delle auto private a favore dei mezzi pubblici ed all’uso delle biciclette. Ciò determinerà – prosegue Conti – una riduzione del traffico cittadino, che troppo spesso è risultato congestionato per Pisa, a tutto vantaggio sia di chi risiede nella ZTL che per coloro che devono recarsi in città per studio o lavoro, considerando che come Comune non eravamo obbligati alla predisposizione di questo Piano, obbligatorio solo per i Comuni con oltre 100mila abitanti, mentre l’investimento complessivo previsto dal PUMS per i prossimi 10 anni ammonta a 256milioni di €uro, di cui 6milioni già finanziati per le prime opere che andranno a gara quanto prima“.

By