Urbanistica, semplificazioni in vista per i pisani che fanno domande di riqualificazione

PISA – Semplificazioni in vista per i cittadini e le imprese che devono fare interventi di ristrutturazione e riqualificazione.

Il Comune di Pisa grazie a specifici accordi con la Soprintendenza di Pisa garantirà una procedura semplificata e quindi più rapida per le istanze, evitando la doppia domanda e riducendo i tempi per la definizione delle istanze.

«La Soprintendenza – spiega l’assessore all’urbanistica e all’edilizia privata Massimo Dringoli – parteciperà alle riunioni della commissione paesaggio e dunque verrà evitato al cittadino il doppio passaggio di una pratica prima al Comune e in seguito alla Soprintendenza e magari qualche volta anche un ritorno in commissione. Da ora in poi si prevede un passaggio solamente, appunto in commissione paesaggio, con evidenti risparmi di tempo per chi deve procedere con gli interventi».

Inoltre, in applicazione delle normative del piano di gestione del Parco di San Rossore, è stata definita una convenzione per le richieste di sanatoria e riqualificazioni da parte degli stabilimenti balneari del litorale pisano, Marina, Tirrenia e Calambrone. Il Comune di Pisa ha approvato una convenzione tipo e quindi procedure semplificate per i titolari che intendono definire le pratiche di condono e sanatoria e procedere alla realizzazione di progetti di riqualificazione. Lo schema di convenzione è stato approvato dalla Giunta comunale nell’ultima riunione. La sottoscrizione della convenzione regolerà i rapporti ai fini della esecuzione delle opere di riqualificazione.

Loading Facebook Comments ...
By