Valeria Antoni (M5S): “La Chiofalo deve dimettersi”

PISA – Dura presa di posizione della consigliera comunale Valeria Antoni, sulla vicenda dei servizi educativi del Comune di Pisa.

“E’ di questi giorni la notizia delle dimissioni del comitato di gestione del nido CEP, – così scrive l’esponente pentastellata, nella foto – allargando di fatto la mobilitazione a cui hanno già aderito il comitato di gestione e l’assemblea dei genitori del nido “i Passi” e della materna “Agazzi”. A ciò si aggiunge l’ultimo episodio avvenuto il 14 giugno scorso, nello stesso asilo dove avvennero i maltrattamenti di 20 bambini qualche mese fa: una bambina di due anni e mezzo è sfuggita al controllo delle educatrici ed è uscita dal nido.

Ciò che sconvolge, al di là delle singole responsabilità, è un sistema educativo che non è in grado di garantire i livelli di sicurezza minimi ai piccoli e la tranquillità alla famiglie, che lasciano i propri figli in un luogo che dovrebbe essere anche più sicuro delle mura domestiche. Ciò che lascia basiti è l’incapacità, della nostra amministrazione comunale, di relazionarsi efficacemente con le famiglie coinvolte nelle tristi vicende e di fornire risposte concrete e immediate affinché certi comportamenti vengano debellati e puniti con severità. Ciò che lascia perplessi è non solo l’incapacità dell’assessore Chiofalo nella gestione del problema, ma anche la sua insensibilità, come ha vergognosamente mostrato in talune interviste televisive e come continua a mostrare interloquendo direttamente con i comitati di gestione, anteponendo – a detta dei diretti interessati – scelte politiche e strategiche alla risoluzione effettiva delle criticità poste nelle singole strutture. Ancora una volta il Movimento cinque stelle di Pisa chiede a gran voce il ritiro della delega all’assessore Chiofalo per manifesta incapacità e perché il rapporto di fiducia tra amministrazione e famiglie è ormai irrimediabilmente compromesso. Il Movimento cinque stelle Pisa – conclude la Antoni – invita le altre forze dell’opposizione a chiedere in maniera decisa e ferma le dimissioni dell’assessora Chiofalo, per il bene della collettività e soprattutto per la tranquillità di bambini e genitori.

By