Vecchiano. Acceso dibattito in Consiglio Comunale, la minoranza abbandona l’aula a lavori in corso

VECCHIANO – Un Consiglio Comunale movimentato quello che si è svolto a Vecchiano martedì 31 luglio. Dopo l’approvazione di alcuni punti che erano all’ordine del giorno della seduta, tra cui il regolamento per l’affidamento, la gestione e l’uso degli impianti sportivi e una modifica al Regolamento generale delle entrate, il dibattito è stato molto ampio sulla questione della chiusura del Ponte di Pontasserchio: relativamente a questo argomento, il Sindaco Massimiliano Angori ha presentato all’organo consiliare un’accurata relazione in cui è stato illustrato cronologicamente l’iter procedurale che ha condotto alla chiusura dell’infrastruttura che collega Vecchiano a San Giuliano Terme, scandendo tutti i vari passaggi amministrativi e le azioni messe in campo da due Comuni, nel corso delle settimane, per far fronte al disagio oggettivo dei cittadini.

Successivamente, su tre ordini del giorno presentati dal gruppo di maggioranza “Insieme per Vecchiano”, relativi ad urgenti tematiche per il rafforzamento della sicurezza del territorio, le divergenze tra i due gruppi di maggioranza e opposizione sono state particolarmente accese e, dopo che la richiesta di rimandare questi ultimi argomenti alla prossima seduta consiliare era stata respinta, la minoranza ha abbandonato la sala a lavori in corso.   

“Mi preme precisare che la discussione sulla chiusura del Ponte di Pontasserchio è iniziata da una mozione congiunta e condivisa dal gruppo di maggioranza ed opposizione relativa alle misure di contrasto per ridurre il disagio della nostra comunità, misure cui in parte la nostra Amministrazione Comunale ha già fatto fronte e che continueremo a perseguire anche sugli indirizzi che emergono dal documento che è stato approvato in Consiglio Comunale”, afferma il primo cittadino di Vecchiano. “Vale la pena ricordare che tale documento è approdato nella seduta siglato e condiviso da entrambi i Capigruppo Giannotti e Luperini e che, durante la discussione in Sala Consiliare, le Consigliere di minoranza Baldoni e Cavalletti hanno scelto di presentare una nuova mozione riguardo alla questione del Ponte, contraria a quella già approvata in Conferenza dei Capigruppo, sconfessando così di fatto il loro Capogruppo Luperini. Al di là, dunque, di queste sterili strumentalizzazioni politiche su una circostanza che di fatto rappresenta un disagio concreto per la nostra cittadinanza, la nostra Amministrazione continuerà a lavorare in sinergia con gli enti preposti, in primis con la Provincia di Pisa, competente degli interventi sul ponte di Pontasserchio, con l’obiettivo di andare a perseguire un accorciamento dei tempi della chiusura totale dell’infrastruttura, così come annunciato nei giorni scorsi, soprattutto in concomitanza con la ripresa delle attività scolastiche”, afferma il Sindaco Angori.

“Il dibattito che, ha poi provocato la graduale uscita dalla sala dei consiglieri di “Rinnovamento per il Futuro”, è poi proseguito su tre ordini del giorno, inerenti tematiche urgenti, presentati da “Insieme per Vecchiano”, approvati, poi, dallo stesso gruppo di maggioranza: uno relativo alla viabilità sulla SS1 Aurelia per chiedere ad Anas il rapido completamento della seconda rotatoria; uno relativo al rafforzamento del controllo del territorio con richiesta di confronto con Prefettura e Questura di Pisa, anche a fronte di recenti episodi delinquenziali avvenuti sul territorio, come quello di Via della Barra; uno relativo alla sicurezza idrogeologica del territorio e al rafforzamento arginale del fiume Serchio. In alcuni di questi documenti, come è normale che sia, il gruppo di maggioranza chiede all’Amministrazione e alla Giunta di farsi portavoce in sede istituzionale delle proprie istanze”. “Si tratta, pertanto, di tre argomenti di estrema importanza ed urgenza, da portare all’attenzione degli enti competenti e preposti, anche attraverso un lavoro di anticipo da parte della struttura comunale già a partire dai prossimi giorni. Tematiche significative per la sicurezza e la serenità dei nostri cittadini, che evidentemente non appaiono tali al gruppo di minoranza “Rinnovamento per il Futuro” più interessato a polemizzare e strumentalizzare i reali disagi della comunità”, conclude il Sindaco Angori.

By