Vecchiano celebra il 2 giugno

VECCHIANO – Tradizionale appuntamento a Vecchiano per celebrare la Festa della Repubblica Italiana. Domenica 2 giugno alle 21.30 la Filarmonica diretta dal Maestro Cristian Pepe proporrà al pubblico marce, canti popolari ed altri brani del suo repertorio. L’evento terminerà con l’esecuzione dell’Inno di Mameli.

L’ingresso è gratuito. “E’ doveroso ricordare il senso di questa celebrazione”, afferma il Sindaco Massimiliano Angori. “Il 2 giugno 1946 i cittadini italiani, attraverso un referendum istituzionale, sceglievano la Repubblica quale forma di governo per il nostro Paese. Dopo 73 anni, nonostante i problemi socio-economici che affliggono l’Italia, il nostro Paese è e rimane uno stato democratico, i cui valori devono essere sempre salvaguardati. L’auspicio è che l’Italia, benchè inserita in un contesto di una comunità internazionale globalizzata ma anche in un complesso sistema europeista che ci richiama a valori di unità e salvaguardia dei diritti dell’uomo, si adoperi sempre più, anche attraverso l’esempio concreto delle proprie istituzioni, ad affermare il pieno rispetto delle diversità, siano esse di pensiero, di ideologia o di etnia, senza per questo dividersi e frammentarsi in assurde e non proficue lotte di potere e di prepotenza. La nostra Repubblica è fondata su valori democratici, ecco perchè a distanza di 73 anni ancora oggi la festeggiamo”, aggiunge il primo cittadino. La Filarmonica Senofonte Prato si esibirà dopo i saluti istituzionali del Sindaco Massimiliano Angori.

Tutti i cittadini sono invitati a partecipare alla Festa della Repubblica a Vecchiano. Per informazioni, consultare il sito www.comune.vecchiano.pi.it

By