Vecchiano, siglata la convenzione per la “Storrigiana”

VECCHIANO – Siglata da Ente Parco, Comune di Vecchiano e proprietà Salviati, nella giornata di mercoledì 2 maggio presso il Palazzo Comunale di via Barsuglia, la convenzione per la “Storrigiana”, approvata nel Consiglio Comunale dello scorso 20 aprile.

“Mi preme ricordare che la firma ufficiale di questo atto, avvenuta ieri, sancisce la nascita di un Centro Visite sul nostro territorio, nel cuore del Parco Migliarino San Rossore Massaciuccoli, che potrà, così, incrementare l’interesse turistico per la nostra zona”, spiega il Sindaco Massimiliano Angori.

“Sottolineo prosegue il primo cittadino, che la suddetta convenzione permette l’attuazione del piano di gestione “Tenuta di Migliarino e Fattoria di Vecchiano”.

La sigla della Convenzione conferisce all’Azienda “La Storrigiana” la possibilità di riqualificare la sponda destra del Serchio, nel tratto terminale del fiume, entro l’ambito compreso tra il Fosso della Righinella ed il Fosso dei Poderi. Lungo la riva, dunque, la proprietà privata potrà realizzare 86 posti barca, nel rispetto delle norme, delle dimensioni e nell’uso dei materiali indicati nel Disciplinare degli interventi, tenendo ben presente che tutte le strutture dovranno essere realizzate in modo da minimizzare sia l’impatto paesaggistico che l’interazione idraulica con il deflusso delle acque fluviali, secondo il progetto approvato in Conferenza dei Servizi”, aggiunge il primo cittadino.

“I termini per l’attuazione dell’intervento di riqualificazione della sponda sono fissati in tre anni dalla sottoscrizione della presente convenzione”, aggiunge soddisfatto il Presidente dell’Ente Parco Giovanni Cardellini. “Questo accordo è il frutto di un proficuo impegno finalizzato alla valorizzazione ed alla manutenzione del territorio ed è il risultato concreto dell’ottima sinergia venutasi a creare tra l’Ente Parco, il Comune e la proprietà privata, un percorso in cui i cittadini sono i veri protagonisti perché sono coloro che potranno, così, beneficiare, sempre più, dell’enorme potenzialità ambientale del nostro territorio”, conclude il Presidente Cardellini.

By