Vela. Intesa Lega Navale Pisa e Federazione Italiana Canottaggio Sedile Fisso

PISA – Sinergia e lavoro di squadra sono queste le parole più in voga durante gli incontri che hanno permesso alla Lega Navale Italiana di Pisa ed alla Federazione Italiana Canottaggio Sedile Fisso, organo territoriale di Pisa, di stipulare un’intesa a cui gli interessati lavoravano da tempo.


La collaborazione nasce dal comune interesse sia di dare un servizio più efficiente durante le manifestazioni che impegnano l’amministrazione pubblica, in particolare nel giugno pisano, sia di dare maggiore visibilità alle manifestazioni che entrambe le associazioni hanno interesse di
proporre all’attenzione dei cittadini pisani.

La collaborazione, in particolare , riguarderà le gare remiere del Palio di S.Ranieri, l’avvincente confronto che tutti gli anni si svolge sulle acque dell’Arno fra i quattro rioni della città, e le regate delle Repubbliche Marinare che ogni quattro anni si svolgono a Pisa e vedono la nostra città in
competizione con Amalfi,Genova e Venezia per aggiudicarsi l’ambito trofeo.

Ciascuna delle due associazioni mettera’ in campo il meglio delle proprie competenze: l’una nel preparare il campo di regata la cui esperienza tecnica rimane indiscussa e l’altra mettendo a disposizione i mezzi necessari per quanto riguarda la sicurezza e per una gestione e controllo
corretto delle manifestazioni.

Ovviamente l’accordo non riguarda solo questi aspetti, ormai per così dire storici. Le due associazioni, infatti, intendono dare vita a diverse innovazioni che saranno sviluppate durante il proseguo degli anni ma che vedono , già da quest’anno, una novità durante la tradizionale manifestazione di “MAREINFESTA” che la Lega Navale di Pisa organizza in luglio in piazza delle Baleari.

Le due associazioni, con l’aiuto della Federazione Italiana Canottaggio Sedile Fisso stanno preparando, proprio per quella data, una gara remiera di gozzi, circa una decina, di tipo nazionale o genovese di una lunghezza di ml.5,60 e con equipaggi composti da quattro rematori oltre il timoniere, che si sfideranno nelle acque di Marina di Pisa in un avvincente e duro percorso di circa millecinquecento metri.

Questo è solo l’inizio che comunque promette buone ed interessanti prospettive vista la volontà e l’interesse che i due soggetti interessati hanno messo nello stilare e firmare un documento che sancisce questo loro comune impegno ed interesse .

Loading Facebook Comments ...
By