Vende alcolici dopo le 24, multa da 7.000 euro ad un locale del centro storico

PISA – Tre birre costano quasi euro 7000 euro di multa ad un esercente di un locale del centro storico a Pisa dopo un controllo svolto ieri sera dalla Polizia Municipale.

Al fine di contrastare infatti gli eccessi della movida notturna prodotti da un uso smodato di bevande alcoliche il Comando Polizia Municipale ha disposto, in collaborazione con il Nucleo Centro Storico della squadra di Polizia Annonaria straordinari controlli nei locali del Centro Storico.

Sono stati in particolare controllati alcuni market sorti nel centro cittadino in prossimità di piazza delle Vettovaglie e piazza dei Cavalieri ed uno di questi è stato sorpreso, dopo le ore 24 a vendere bevande alcoliche.

La pattuglia della P.M., infatti, identificava un giovane che alle ore 00,15 usciva dal locale con sacchetto contenente tre bottiglie di birra acquistate poco prima all’interno. La legge infatti obbliga i titolari e i gestori di esercizi di vicinato a interrompere la vendita per asporto di bevande alcoliche e super alcoliche dalle ore 24 alle ore 6, punendo questa infrazione con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 5000 a euro 20.000 (pagamento in misura ridotta 1/3 del massimo euro 6666,66). Nel caso di ripetute violazioni sarà anche disposta la sospensione della licenza per un periodo da 7 a 30 giorni.

20130920-122819.jpg

By