Vendeva alcolici dopo l’orario consentito: chiuso minimarket. Scoperti carrelli rubati al supermercato utilizzati per la vendita di alcolici

PISA – A seguito dei verbali redatti dalla Polizia Municipale che erano già costati oltre 13.000 euro al titolare di un minimarket del centro storico, è stata anche emanata, nei confronti di quest’ultimo, una ordinanza di sospensione della attività.

auto polizia municipale

L’ attività di contrasto al commercio abusivo di bevande alcoliche ed alla vendita fuori orario continua. L’ordinanza emanata dal Prefetto di Pisa impone limiti e divieti applicabili nei fine settimana (dalle 22). Inoltre una legge dello stato, introdotta pochi anni fa per adottare nuovi provvedimenti in materia di sicurezza stradale, è operante tutti i giorni della settimana, vietando minimarket, alimentari ed esercizi di vicinato, la vendita di alcolici dalle 24 alle 6 della mattina successiva. Entrambi i provvedimenti, quindi, vengono applicati scrupolosamente dalle pattuglie di via Battisti.

La lotta all’abusivismo non si ferma però ai locali ma si estende anche ai venditori abusivi. Le telecamere della video sorveglianza hanno permesso alla Polizia Municipale di scoprire che diversi carrelli per la spesa, rubati a supermercati cittadini, erano stati nascosti dentro cortili o proprietà condominali, pronti ad essere utilizzati per il trasporto e poi la vendita di bevande alcoliche nei luoghi più conosciuti e frequentati dalla movida cittadina. E’ bastato quindi fare un accurato sopraluogo ieri pomeriggio, agli uomini di via Battisti, per scovarne una decina, subito posti sotto sequestro.

Fonte: Polizia Municipale

By