Venerdì 9 Dicembre “La malintesa”. Spettacolo della Brigata dei Dottori per sostenere l’associazione Down

PISA – La Brigata dei Dottori e L’Associazione Italiana Persone Down ancora insieme. Per il terzo anno consecutivo teatro, vernacolo, risate per sostenere in prima persona i percorsi di educazione all’Autonomia dell’Associazione.

Riecheggia ancora nell’aria il tema della giornata Nazionale del 9 ottobre: “Come mi vedi?”. È anche dallo sguardo degli altri, dai pregiudizi della società che passa la piena inclusione delle persone con sindrome di Down ed è attraverso di essa che si potrà auspicare a un futuro che riservi loro le possibilità di chiunque altro, a scuola, nel lavoro e nello sport. Anche i VVFF rinnoveranno il loro sostegno, impegnandosi gratuitamente nel servizio.

Appuntamento venerdì 9 dicembre ore 21 – “La Malintesa” presso la Sala Grande del “Teatro Verdi” di Pisa. Libecciata di risate in tre spifferi di Giancarlo Peluso. Con Atos Davini; Antonio Masoni; Valter Meocci; Leonardo Begliomini; Valdo Mori; Marco Geri; Alfonso Nardella; Giampaolo Gini. “I fumi dell´alcool e la paura delle malattie possono generare situazioni esilaranti…”. Una delle commedie storiche scritte da Giancarlo Peluso, dove la classica famiglia pisana si trova coinvolta in una serie di spiacevoli equivoci, fra analisi mediche alterate, prognosi infauste, gelosia, tirchiaggine e fiaschi di vino. Con “La Brigata dei Dottori”. Si fa un tuffo nello spirito pisano più autentico, immerso in una comicità esilarante ma garbata. Il tutto condito da scanzonata goliardia.

Il ricavato servirà per sostenere i progetti dell’Associazione Italia Persone Down di Pisa, che si occupa di creare percorsi di autonomia, dalla scuola al lavoro alla vita di relazione. Alcuni dati (2016): 328 ore fra colloqui e incontri al centro d’ascolto per l’accoglienza e il sostegno alle famiglie (progetto “Passo dopo passo”). 12 sono i bambini (6-13 anni) che frequentano attività a loro dedicate: “Giocoimparo – Gli esploratori”. 18 sono le scuole che collaborano. Su 32 persone in età da lavoro 26 sono occupate. 55 persone frequentano i weekend di autonomia abitativa a “Casa Nostra”. 37 sono i giovani e gli adulti che si ritrovano nel gruppo degli amici e organizzano il loro tempo libero. Tutti gli adolescenti e gli adulti seguono un percorso su identità e sentimenti. 5 sono i giovani adulti che hanno iniziato un percorso di residenzialità che li porterà, entro due anni, ad andare a vivere autonomamente. 8 sono i ragazzi che hanno deciso di formare una squadra di calcio a 5.

I costi dei biglietti: da 15 a 25 euro. Per info e prenotazioni: 333 6891585 e-mail: prenotazionilamalintesa@gmail.com. www.aipdpisa.it. Lo spettacolo è patrocinato dal Comune di Pisa, e dalla Società della Salute pisana.

By