Venerdì e sabato, i vincitori del Premio Scenario, in prima regionale a Pontedera

PONTEDERA – Venerdì 31 gennaio e sabato 1 febbraio I FRATELLI DALLA VIA, vincitori del Premio Scenario 2013  presentano un doppio spettacolo, Veniti Fair (ore 21) e, a seguire, lo spettacolo vincitore del Premio, Mio figlio era come un padre per me. Scritto e interpretato da Marta Dalla Via, con la regia e l’apporto drammaturgico di  Angela Malfitano, Veniti Fair è uno spettacolo ironico e irriverente che con affetto, ma anche senza pietà, mette alla berlina stereotipi e cliché di un nordest pieno di contraddizioni. Marta Dalla Via presta il suo straordinario talento mimetico a una rutilante galleria di personaggi, andando a comporre una fiera della “venetità” comica e tragica al tempo stesso, popolata di maschere che l’attrice e autrice mostra di amare, pur detestandone l’ideologia, e che dichiara di aver costruito partendo da persone realmente esistenti. “Con questo sguardo ho provato a raccontare il mio rapporto d’amore-odio con il Veneto e i suoi abitanti, ne è uscita una giostra di personaggi grotteschi che con lucida follia provano a rispondere a quesiti esplosivi: il nord è così diverso dal sud? Forse al nord non si evadono le tasse? Forse al nord non ci sono “amici” o parenti pronti a dare una spintarella? Forse al nord non si paga il pizzo? Non si lavora in nero? Non ci sono furti o delitti? Miss Polenta, Il Morto di Biancosarti, La Pettegola Bigotta, Il Professore Emigrato e molti altri faranno da lente di ingrandimento in modo da creare un ironico punto di vista sul tema dell’appartenenza.” Scritto, diretto e interpretato da Marta e Diego Dalla Via, Mio figlio era come un padre per me ha vinto la quattordicesima edizione del Premio Scenario, il più importante riconoscimento italiano per le giovani compagnie teatrali, nato con lo scopo di valorizzare nuove idee, progetti e visioni di teatro e volto a sostenere e promuovere i linguaggi più innovativi. Lo spettacolo dei Fratelli Dalla Via ha avuto uno straordinario successo, ottenendo sia il Premio ufficiale sia il “Premio della giuria ombra”, costituito da operatori e spettatori che hanno assistito alla finale, tenutasi a luglio a Santarcangelo durante il festival omonimo. Lo spettacolo, alla sua prima rappresentazione regionale, affronta con ironia raggelante e cinica la tragica questione del suicidio come scelta estrema compiuta da innumerevoli imprenditori colpiti da crisi economica. Raccontando la storia di una ricca famiglia del nord est Marta e Diego Dalla Via tracciano una feroce e ironica parabola sul conflitto generazionale e riescono a dar profondità e leggerezza a una vicenda estrema in cui il senso di colpa tra le generazioni pare innescare un processo autodistruttivo che lascia poche vie di fuga.

PRENOTAZIONE: Prenotazioni telefoniche: 0587.55720 / 57034, Via e-mail: reservations@pontederateatro.it, oppure alla biglietteria del Teatro Era due ore prima dell’inizio della replica.

BIGLIETTI: Intero 15 euro, Ridotto 10 euro, Studenti 8 euro.

FONDAZIONE PONTEDERA TEATRO TEATRO ERA. Parco Jerzy Grotowski – Via indipendenza, Pontedera 0587.55720/57034, info@pontederateatro.it, www.pontederateatro.it

 

By