Venerdi Santo, le celebrazioni nella Chiesa di San Francesco

PISA – Continua il secondo giorno del triduo pasquale e dopo la celebrazione di ieri in “Coena Domini”con la lavanda dei piedi, oggi nella chiesa conventuale di San Francesco in Pisa si è celebrato il Venerdi Santo. E’stata letta la passione del Signore, alla quale dopo ha fatto seguito l’Omelia di Padre Tommaso Tegowski, il quale ha declamato un passo significativo del suo discorso che vale la pena citare.

“Tu vieni, bianco, fragile, pieno di forza, gridi…che devo venire e dare il mio cuore…sporco,debole, malato…lo tocchi ed il cuore guarisce…ed io anzichè ringraziarti..prendo i chiodi ed inchiodo le tue mani…La Croce lancia sacrificio e redenzione,il tuo cuore sangue ed acqua…e poi la mattina della risurrezione guardo,ringrazio e…spezzo il pane bianco…il tuo corpo.La morte di Gesù in croce,infatti,non è intesa come sconfitta-aggiunge ancora padre Tommaso-ma come una glorificazione”.

Questo è il messaggio che il padre conventuale polacco ha voluto dare ai numerosi fedeli in San Francesco insieme ai suoi confratelli, il parroco Padre Tommaso Rylko, Padre Pietro Lotysz e Padre Dario Smialek.

In seguito è stata scoperta la croce coperta da un drappo viola ed i numerosi fedeli che gremivano la chiesa si sono avvicinati in fila all’altare, inginocchiandosi in adorazione, il tutto accompagnato con i canti “a cappella” del Coro di San Francesco.

Domani, nella chiesa di San Francesco, ci saranno le lodi di prima mattina ed i vespri nel pomeriggio poi la sera della vigilia di Pasqua alle 22,30 avrà inizio la veglia Pasquale nella piazza fuori dalla chiesa che proseguira’ all’interno quando la chiesa che sarà al buio si accenderà piano piano con la lode: “Cristo luce del mondo!! Rendiamo grazie a Dio!!”

SOTTO ALCUNE FOTO DELLA CELEBRAZIONE DEL VENERDÌ SANTO NELLA CHIESA DI SAN FRANCESCO

20140419-000852.jpg

20140419-000858.jpg

20140419-000912.jpg

20140419-000924.jpg

By