I venerdì di SEM: IL 2 Giugno Laura Calosso presenta “La stoffa delle Donne”.

Pisa – Venerdì 2 giugno alle ore 18,30 con Laura Calosso e il suo intenso romanzo femminile La stoffa delle Donne. Parteciperà alla presentazione Annarita Briganti, giornalista e scrittrice.

L’evento rientra nel primo appuntamento con i Venerdì di SEM, alla Libreria Ghibellina di Pisa. 

Nel mese di Giugno, la Libreria Ghibellina di Pisa ospiterà incontri con gli autori della nuova casa editrice SEM, Società editrice Milanese. SEM è un nuovissimo marchio editoriale, nato all’inizio del 2017 a Milano. Ad oggi ha al suo attivo 10 titoli di narrativa italiana e straniera. A caratterizzare la casa editrice uno spirito decisamente innovativo: pochi titoli all’anno,  trattati come un progetto unico, curato nel dettaglio dalla fase iniziale dell’editing, sino alla strategia commerciale e di promozione post-lancio. SEM inoltre sarà la prima casa editrice sul mercato italiano a pubblicare tutte le opere contemporaneamente in versione cartacea, e-book e audiolibro per dare la possibilità al lettore di utilizzare il tipo di supporto più adatto alle proprie abitudini e al proprio stile di vita. Chi comprerà una copia cartacea di un libro SEM troverà all’interno del libro le indicazioni per scaricare l’e-book.

Laura Calosso è nata ad Asti. E’ giornalista, ha studiato Scienze politiche e Letteratura Tedesca. Ha lavorato in medie e grandi aziende occupandosi di Ufficio Stampa e Certificazione Qualità Prodotto. Ha esordito nel 2011 con il romanzo A ogni costo, l’amore (Mondadori).

Succede a tutti, prima o dopo, di pensare: basta, ora mollo tutto e me ne vado. Capita di arrivare a un soffio dal punto di svolta, a un centimetro dalla libertà e dal sollievo, ma poi si torna indietro e si lasciano stare i propositi di cambiamento. Di solito succede così. Anche a Teresa Guerrini, la protagonista del romanzo, è successo, una sera al rientro dall’ufficio, quando tra le email trova una fattura ‘fuori scala’ dell’operatore telefonico: i suoi hanno esagerato con i download da Internet e in un solo mese hanno speso l’ammontare del suo stipendio. E’ la goccia di troppo, l’ultima in un bicchiere già colmo e Teresa questa volta non torna indietro. D’impulso, senza pesarne le conseguenze, prende il primo volo in partenza da Linate e lascia a terra le difficoltà, la pesantezza delle sue giornate. Quando Teresa atterra, ad Amsterdam, sente di non voler più tornare alla sua vita di tutti i giorni e tantomeno in ufficio dove è stata costretta a certi care il falso per nascondere la presenza di sostanze chimiche nocive nei tessuti per abiti. Forse un’altra vita è possibile solo in un altro posto. Eppure i pochi giorni che Teresa trascorrerà in Olanda, alle prese con situazioni al contempo normali e straordinarie, le serviranno per rimettere ‘in asse’ il proprio destino. Con la qualità tutta femminile che coniuga il senso pratico con l’attitudine alla fermezza, Teresa Guerrini tornerà a casa sapendo cosa è giusto e si ‘deve’ fare.

 

 

 

By