Verona – Pisa. All’ora di pranzo i nerazzurri tentano il colpaccio al Bentegodi

PISA – A Tavola con il Pisa. Alle ore 12.30 i nerazzurri affrontano al “Bentegodi” il Verona  in una sfida sulla carta proibitiva e valida per la trentaduesima giornata del campionato di serie B ConTe.it. Il calcio però si sa, può presentare delle insidie, ma può altresì riservare sorprese. Gli oltre settecento tifosi che seguiranno il Pisa in Veneto ci credono all’impresa dei nerazzurri per scacciare un momento davvero negativo in un momento della stagione molto delicato.

di Antonio Tognoli

QUI PISA. Gattuso non potrà disporre degli infortunati Avogadri, Golubovic e Landre, ma dopo Lisuzzo e Varela ritrova Polverini che dopo qualche mese torna a respirare aria di sfide ufficiali. Manaj resta a casa per scelta tecnica. Gattuso in queste gare avrebbe preteso più veleno dall’albanese, che sconterà la punizione. La formazione è un rebus. Ujkani tornato in gran fretta dopo l’impegno con la nazionale difenderà i pali della porta nerazzurra. Milanovic e Del Fabro dovrebbero essere i due centrali con Mannini ancora esterno basso a destra e Longhi a sinistra. A centrocampo non ci sarà nessuna novità con l’impiego di Verna, Di Tacchio e Angiulli, mentre qualche dubbio resta per l’attacco dove a sorpresa potrebbero tornare uno tra Varela e Peralta un passo indietro rispetto alla coppia che dovrebbe essere quella formata da Gatto e Masucci

QUI VERONA. Mister Pecchia dovrà rinunciare all’infortunato Juanito Gomez (problema muscolare) e Alex Ferrari convocato nella nazionale Under 21. La formazione dell’Hellas tutto ruota attorno al pieno recupero di Pazzini. Sabato il Pazzo si è allenato, ma al 90 per cento dovrebbe farcela a scendere in campo. Logico che la sua presenza cambia le scelte di Pecchia e presenterebbe n Verona comn il 4-3-3 iniziale e con un potenziale maggiore arricchito in attacco dalla fantasia di Luppi e l’estro di Bessa. Capitolo difesa: davanti a Nicolas i centrali saranno Bianchetti e Caracciolo, gli esterni l’ex nerazzurro Eros Pisano a destra e Souprayen a sinistra. A centrocampo Pecchia potrebbe puntare anche su Franco Zuculini e spostare Bessa sulla linea mediana, con l’inserimento al suo posto di Luca Siligardi.

VERONA – PISA: LE PROBABILI FORMAZIONI

VERONA (4-3-3): 1 Nicolas; 3 Pisano, 4 Bianchetti, 30 Caracciolo, 18 Souprayen; 14 F.Zuculini, 8 Fossati, 2 Romulo; 10 Luppi, 11 Pazzini, 24 Bessa. A disp. 12 Coppola, 5 Boldor, 27 Valoti, 20 Zaccagni, 33 B.Zuculini, 25 Cappelluzzo, 9 Ganz, 23 Fares, 26 Siligardi, 7 Troianiello. All. Fabio Pecchia.

PISA (4-3-3): 1 Ujkani, 7 Mannini, 27 Milanovic, 15 Del Fabro, 3 Longhi; 8 Verna, 6 Di Tacchio, 18 Angiulli; 10 Varela, 28 Gatto, 38 Masucci. A disp. 22 Cardelli, 4 Lisuzzo, 9 Cani, 14 Birindelli, 19 Lazzari, 20 Peralta, 21 Tabanelli, 23 Zonta, 26 Favale, 36 Zammarini. All. Rino Gattuso.

ARBITRO: Sig. Rapuano della sezione di Rimini (Ass. Daniele Bindoni di Venezia e Marco Zappatore di Taranto).
Quarto Uomo Ufficiale Alessandro Pietropaolo di Modena

 

By