Verso il 2020, gli auguri di Enrico Letta e Andrea Pieroni

PISA – In tanti sono accorsi all’incontro con Enrico Letta ed il consigliere regionale Pd Andrea Pieroni lunedì 23 dicembre, nell’occasione del brindisi di auguri per le festività. Non sono mancati momenti di riflessione sull’attualità politica con i molti gli argomenti trattati davanti alle quasi duecento persone riunite nella sala del circolo Arci di Pisanova, tra le quali l’ex ministro Maria Chiara Carrozza e sindaci della provincia.

di Giovanni Manenti

Un allargamento dell’alleanza di centrosinistra è l’augurio di Pieroni, per affrontare una sfida che a questo giro non sarà semplice come nelle scorse elezioni, “ma con una coalizione unita e con un programma forte possiamo affermarci anche in questa tornata  – ha detto il consigliere regionale –. La provincia pisana, caratterizzata dalle sue aree con diverse vocazioni, è un territorio che ha bisogno di una rappresentanza ancora più forte, per dare risposte risolutive a territori comunque dinamici e ricchi di molte potenzialità quali l’area pisana con Pisa, Cascina e i comuni del Lungomonte con il loro patrimonio artistico, dei saperi e naturalistico e poi Valdera e Valdarno che rappresentano le vocazioni industriali e di ricerca e la Valdicecina, territorio che custodisce grandi potenzialità legate a geotermia, sale, chimica, ma anche turismo. Dobbiamo dare risposte risolutive a territori comunque dinamici e ricchi di molte potenzialità. Al candidato del centrosinistra Giani chiedo un impegno forte per la Toscana costiera dove Pisa è punto di riferimento strategico. L’area fiorentina corre più della costa e dovranno essere riequilibrate un po’ di cose: la Toscana vincerà le sfide cruciali dei prossimi anni se riuscirà a superare questa doppia velocità”.

Le grandi sfide economiche a livello mondiale tra Usa e Cina, la difficile sopravvivenza dell’Italia nello scenario internazionale e l’importanza della ormai irrinunciabile unità europea che aiuterebbe a superare gli ormai vecchi schemi nazionali per rendere più forti i paesi europei, sono stati alcuni temi toccati da Letta. E poi la questione della Brexit, dove non ha risparmiato qualche stoccata al premier populista Johnson, è stata l’occasione per parlare della crisi del riformismo inglese, collegandolo alla difficile situazione di quello italiano. Qui Letta si è soffermato sui prossimi importanti appuntamenti elettorali in Emilia Romagna e in Toscana con le elezioni regionali, sostenendo che il riformismo può vincere se diventa il fronte più avanzato della modernità in politica.

Per la Toscana auspica che si allarghi la coalizione di centrosinistra ed ha affermato che si impegnerà per dare una mano in campagna elettorale. Infine un augurio particolare al Consigliere regionale Pieroni in vista delle elezioni toscane: “Unire cuore e testa sarà fondamentale per sostenere persone giuste come Andrea Pieroni, per affermare i nostri valori e portare alla vittoria il centrosinistra in Toscana”, ha concluso Letta.

By